Ganslern&Planai, la magica doppietta di Grange

0
156

Il savoiardo supera la coppia svedese Myhrer&Hargin. Moelgg ottimo quarto

Dopo Kitzbuehel, Jean-Baptiste Grange domina anche a Schladming. La solita gara spettacolare, in una cornice di 50.000 persone in festa che hanno invaso questo angolo di Stiria per lo slalom più affascinante del Circo bianco. Il francese supera per l’inezia di quattro centesimi lo svedese Andre Myhrer, che era in testa dopo la prima manche. Terzo posto per un altro svedese: ecco Mattias Hargin, protagonista di un ottimo recupero nella seconda frazione. A trentatre centesimi dal podio un redivivo Manfred Moelgg: recupera due posizioni nella seconda manche, ma si deve accontentare della ‘medaglia di legno’, nonostante abbia fatto due frazioni davvero brillanti, dove si è finalmente rivisto il ‘Manni’ che abbiamo conosciuto, quello che lotta per vincere, quello centrale, quello ‘cattivo’. Ivica Kostelic perde un secondo esatto da Grange, e udite udite scende dal podio e chiude in quinta piazza. A seguire ancora Svezia, con Axel Baeck e Jens Byggmark, che risalgono diverse posizioni. Che gara gli svedesi: due sul podio e quattro nei primi sette. Quando il gioco si fa duro, ecco il forte team scandinavo imporsi. Cristian Deville ancora un’altra volta nei ‘top ten’ in ottava piazza. Giuliano Razzoli era uscito nella prima manche proprio nel finale, Stefano Gross e Patrick Thaler non si erano invece qualificati. Out invece l’esordiente Andrea Ballerin.