Folgaria, Ballerin secondo solo a Schmidiger

0
741

Di Ronco in testa dopo la prima esce nel gigante FIS. Bene quinto Manfrini

Sono gli elvetici a farla da padroni nella prima giornata della Marangoni Cup, tradizionale appuntamento di gare Fis internazionali di sci alpino sulle piste di Folgaria. Il gigante d’apertura della manifestazione, organizzazione lo Sci club Città di Rovereto, ha visto trionfare Reto Schmidiger, grazie a due ottime manche sulla pista Agonistica. Ottima però la seconda manche del trentino Andrea Ballerin, portacolori delle Fiamme Oro che si è piazzato in seconda piazza, a 31 centesimi di distacco dal vincitore, mentre sul terzo gradino del podio l’altro svizzero Sandro Boner davanti al connazionale Marco Tumler.
Quinto il trentino Marco Manfrini, miglior Giovane. Il forestale jacopo Di Ronco, in testa dopo la prima manche, è uscito nella seconda frazione.

ECCO BALLERIN – Soddisfatto il poliziotto Andrea Ballerin a fine gara: «Purtroppo in questa stagione mi manca sempre qualcosa per centrare il grande risultato. Nella prima manche potevo fare un po’ meglio, forse qualche centesimo l’ho gettato al vento visto che pur partendo col pettorale numero 3, ho preso il via dopo il quindicesimo per un ritardo in partenza. In gara però qualche errorino lo commetto sempre. Decisamente meglio la seconda manche. Spero di rifarmi domani nello slalom che è la mia specialità preferita». Sesto Thierry Marguerettaz dell’Esercito, quindi i FuturFisi Michele Gualazzi e Fabian Bacher, poi arriva il forestale Federico Vanz. Dodicesimo il FuturFisi Guglielmo Bosca, che chiude appena dietro a Luca Riorda, AOC. Domani slalom.