Fisi-Infront: prove di dialogo

0
128

Oggi consiglio federale a Recoaro

A Recoaro, doppio appuntamento in casa Fisi: conferenza dei presidenti regionali e consiglio federale. Come avevamo anticipato sul numero 100 di Race, in ‘Livello zero’, la quota che i Comitati italiani ricevono dalla Fisi è pari a euro zero. Così oggi la richiesta dei presidenti alla Fisi è stata quella di una maggiore attenzione verso lo sci giovanile e l’attività di base, visto che da tre anni non ci sono contributi. La risposta di Morzenti è stata piuttosto eloquente: con i tagli previsti nella Finanziaria ci saranno meno soldi per lo sport italiano e dunque per lo sci italiano. E dunque i Comitati regionali dovranno continuare ad ‘arrangiarsi’: chi con impegno ‘personale’, chi con un ente pubblico alle spalle, chi riducendo l’attività.
Una porta si potrebbe aprire con i diritti televisivi. Nel consiglio federale si è parlato di codice comportamentale (ma non del ‘famoso’ 30%) per gli atleti, di calendari (con richiesta di revisione da presentare alla Fis), ma anche dell’offerta di Infront per il periodo 2011-2016. La questione è nota: la Fisi vuole trattare in prima persona per i diritti televisivi. Nel 2011 scadono i ‘vecchi’ contratti, è tempo di rinegoziare. «Ma il 2011 è ancora lontano…» ‘confessa’ Morzenti.