Fill: 'Mi godo questo momento magico'

0

Dopo il secondo podio a Beaver Creek: 'Questo è per mia sorella Bettina'

Fa niente Pietro. Ci hai fatto sognare lo stesso, ci hai fatto assaporare la gioia del trionfo, ci hai fatto pregustare come potrebbe essere un podio olimpico. L’anno scorso sei tornato competitivo dopo un periodo balordo a causa dell’infortunio agli addominali e alla malattia di papà Luis, ma ti mancava ancora convinzione, fiducia, forse serenità. A Lake Louise hai fatto vedere di essere da ‘top ten’ in discesa e superG, ieri in libera un podio eccezionale, oggi un secondo terzo posto su una ‘signor pista’ come la Birds of Prey, ancora più bella per una tracciatura esaltante, angolata, spettacolare. Peter Fill è tornato ad essere uno dei punti di riferimento della velocità, un’altra pedina insostituibile del ‘dream team’ della velocità azzurra. Pietro se la gode lo stesso questa terza piazza nonostante avesse pensato alla vittoria ed è felice per aver capito di essere davvero oggi fra gli uomini da battere in entrambe le discipline veloci.

LE DICHIARAZIONI DI PIETRO – Eccolo il carabinere di Castelrotto: «E’ un momento magico e sto andando davvero forte, me lo godo tutto. Oggi credevo di vincere, ma il podio è comunque un grande risultato. Sto bene e si vede, adesso ho voglia di tornare a casa e festeggiare con la mia famiglia. Una dedica per  il podio di oggi? A mia sorella Bettina».