Festa degli Sci Club: le Alpi Centrali a Brugherio

0
935

Presentate le squadre e premiati gli atleti meritevoli del comitato

Un pomeriggio per stare insieme, per conoscersi, premiare e giocare. E’ stato questo il senso della ‘Festa degli sci club’, organizzata oggi a Brugherio (Mb) dal Comitato Alpi Centrali della FISI. L’appuntamento era nel primo pomeriggio al teatro San Giuseppe con un programma molto fitto. Alla presenza del vicesindaco della cittadina brianzola, Carlo Nava, e del presidente regionale del Coni Pierluigi Marzorati, la presidentessa dell’AC, Claudia Giordani, ha presentato le squadre regionali di tutte le discipline, gli atleti delle squadre nazionali delle categoria GIovani e i vincitori dei vari titoli italiani e mondiali della scorsa stagione (fondo, alpino, scialpinismo, snowboard, skicross). Tra i campioni, assenti giustificate le nazionali Elena Curtoni, Elena Fanchini e Alessia Medetti. «Credo che il senso del nostro evento sia proprio quello di incontrarsi, di fare conoscere per una volta gli atleti dello sci alpino e quelli del fondo o dello scialpinismo, che non si vedono quasi mai», ha detto Giordani. Durante l’evento sono stati consegnati anche dei riconoscimenti ai giudici fuori ruolo e 4 borse di studio ad atleti dello sci alpino per i risultati della stagione 2010/11: Ambra Picenni e Nicolò Colombi per la categoria Juniores e Jessica Mazzocco e Filippo Nava per gli Aspiranti. Nel corso della manifestazione sono stati inoltre premiati gl atleti vicitori del circuito Creval Blossom Skis e le società migliori punteggiate del Progetto Pasqua. In rappresentanza degli altri comitati era presente il presidente del Veneto, Roberto Bortoluzzi. Gran finale con i ‘Giochi senza… neve’ che hanno coinvolto Cuccioli, Baby e Ragazzi delle diverse province.

Articolo precedenteStagione finita prima di iniziare per Celina Hangl
Articolo successivoVenerdì faccia a faccia FIS-atleti sulle nuove regole
Claudio Primavesi
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.