Festa Da Villa per la convocazione in FuturFisi

0

Il trentino ha brindato nell'hotel di famiglia a Lavarone

Grande festa per Davide Da Villa settimana scorsa. Il trentino infatti ha festeggiato presso l’hotel di famiglia a Lavarone la notizia della convocazione nella squadra nazionale giovanile di sci alpino. Il forte slalomista inserito nel Progetto Trentino Azzurro del Comitato Trentino FISI è stato inserito nel gruppo FuturFisi grazie a una super stagione, culminata col titolo italiano aspiranti in slalom a Tarvisio e soprattutto al sorprendente sesto posto assoluto ai Campionati Italiani Senior di Pozza di Fassa. Inoltre Davide ha pure partecipato ai Giochi Olimpici della Gioventù Europea a Brasov, uscendo purtroppo nella seconda manche, dopo che a metà gara era in zona podio.

IL ‘DA VILLA PENSIERO’ – La notizia dell’inserimento nella squadra nazionale era nell’aria, ma finché non è arrivata l’ufficializzazione Da Villa non si era illuso: «Lo speravamo tanto – racconta Davide – però c’erano tanti fattori che la direzione agonistica della Federazione Italiana Sport Invernali doveva valutare, non ultimo quello economico che ha visto la riduzione delle squadre nazionali. Poi quando mi hanno telefonato i miei tecnici Matteo Guadagnini ed Enrico Vicenzi presenti alla Commissione Discesa sono partite le emozioni». Una convocazione che è merito di un’eccellente stagione. «In slalom speciale è andata bene, anche se potevo raccogliere di più. Mi è mancata la costanza, spesso ho alternato un’ottima manche a un’altra sufficiente oppure inforcando. Però il risultato nelle gare che contavano, con in primis i campionati italiani, lo ho centrato».

SUPER ASSOLUTI – Qual è il ricordo più bello dell’ultimo inverno agonistico? «Senza dubbio lo slalom agli assoluti a Pozza di Fassa. È stata una gara stupenda, sia per il tanto pubblico accorso a fare il tifo, favorito anche dallo svolgimento in notturna, sia soprattutto per il mio sesto posto finale. Con i miei allenatori abbiamo fatto un eccellente lavoro di preparazione sulla pista Alloch per una settimana, la forma era ottima e sono riuscito ad interpretare alla grande i due tracciati di gara». Alla cena presso l’Hotel Da Villa erano presenti i dirigenti dello Ski Team Altipiani, il sodalizio dove è cresciuto agonisticamente prima di approdare nel team del Comitato Trentino FISI e delle Fiamme Gialle, quindi alcuni compagni di squadra in Comitato e lo staff tecnico coordinato dall’esperto allenatore Matteo Guadagnini.