Facce da medaglia

11
1374

Campo Felice Live – Oggi premiazioni a Rocca di Cambio

Stato maggiore della FISI presente in ‘pompa magna’, ieri e questa mattina c’era addirittura il presidente Flavio Roda sulle nevi abruzzesi di Campo Felice ad onorare l’evento. Sci Club Livata, l’organizzatore della manifestazione al gran completo, poi le autorità locali. Questa sera a Rocca di Cambio le premiazioni delle gare disputate fino ad oggi, ossia slalom e gigante categoria Ragazzi ed il superG Allievi dei tricolori Children. Tanti gli atleti saliti sul podio e che hanno ben figurato in questi giorni. Entusiasmo, gioia. Si conoscono, si salutano, si fanno i complimenti. C’è chi sembra tenersi tutto dentro perchè è più introverso come Mattia Trulla del Centro Sci Vicenza, ragazzo davvero ‘d’oro’ per la tripletta fra Tarvisio e Campo Felice, c’è la piccola Lara Della Mea del Monte Lussari, che sembra abituata a ‘vivere’ il podio, abitarlo. C’è Serena Viviani del Sestriere che si mette a posto i capelli e gli sci per ben figurare sul podio, o il suo compagno di club Matteo Franzoso, che sembra spaesato dai tanti complimenti ricevuti. E c’è il napoletano Giovanni Zazzaro, che scende dal podio e abbraccia commosso gli amici. E’ un campionato nazionale Children è vero, ma senza pressioni, tensioni, ansie, per noi vale comunque il detto…’chi bene inizia è a metà dell’opera…’

11 COMMENTI

  1. Zano , che ci sia crisi va bene ma a gratificare un ragazzo che si è fatto il mazzo tutto l'inverno , che ha speso diverse migliaia di euro per fare gli italiani e dopo che riesce aver ottenuto un risultato nei 10 ai campionati italiani si ritrova con un pezzo di plastica in mano …..bhe mi sembra veramente scarso.

  2. Tutto vero, fare 200 km per una gara di sci costa ma le località che organizzano bene le gare su belle piste quest'anno hanno comunque riscosso successo in termini di partecipazione. Sollevo invece un quesito in previsione del prossimo anno: categoria giovani cambio di materiali (sciancrature/misure)… Siamo sicuri che tutti i genitori siano disposti a spendere per cambiare 2 paia di sci? E con i nuovi sci siamo sicuri che i giovani che fanno solo gare fisi regionali abbiano voglia di continuare? E per un giovanotto di 50 kg che già fatica a far girare un 27m cosa potrà mai fare con un 195 35m nei piedi?

  3. a mio modesto avviso la federazione e le diramazioni regionali dovrebbero farsi consegnare a fine stagione i verbali e le liste degli iscritti anche delle gare annulla x mancanza di gente e poi tirare delle conclusioni….tipo nn inserire più in calendario date/luoghi/sciclub che inseriscono date e poi le annullano a discapito di altri organizzatori ma anche a discapito di chi deve riorganizzare all'ultimo il proprio fine settimana (e che poi solitamente sono quelli che come dice zano si fanno i 250-300 km per correre)

  4. non la penso completamente come te…. infatti si sono fatte gare con 24 iscritti e non disputate altre con 50 che x due gare fanno 100. io credo che l'intendo di organizzare le gare sia quello di offrire qualcosa senza rimetterci del proprio; ho detto SENZA RIMETTERCI …. certo che se taluni pensano ancora di organizzare le gare per GUADAGNARCI dei soldi allora non ci siamo. tolte quelle di isolaccia domenica dove c'erano pochi iscritti ….tutte le altre annullate mi spiace ma ricadono nella seconda casistica.

  5. illupo76 … sicuramente c'è anche quello che dici tu ( io sono uno di quelli che ancora si fa 600 km quasi tutti i we per fare 1 1 minuti di gara) ma in questo momento diventa tutto più difficile. La crisi è pesantissima… molte gare sono state annullate per mancanza di partecipanti.

  6. zano – 27/03/2013 14:07
    maurot … solo un dato, Sabato in Tonale, Mas N, in una grara dove anni fa c'erano più di 100-150 iscritti, erano in 24. Ho detto tutto : NON C'E' PIU' UNA LIRA. PS: i 24 iscritti erano locali … i cittadini, quelli che si devono fare >200km, sono SPARITI.

    Allora da cittadino ti dico una cosa….non siamo spariti anzi siamo sempre presentissimi è solo che andiamo a cercare luoghi e regioni dove magari hanno un po' di interesse in più per l'organizzazione delle gare e dove chi gareggia è motivato nel farlo. Non è una polemica anzi….ma in lombardia con tutte le problematiche punti master senior etc etc si è perso lo spirito di competizione a favore della voglia di essere il primo ( poco importa se primo di tre concorrenti ) E' uno scandalo ma non diamo sempre e solo la colpa alla crisi….bisogna avere il coraggio di guardare oltre.

  7. Ieri gran bella premiazione per i campionati italiani giovani femminili in VDA.Oltre a una coppa per le prime tre un telefonino e un viaggio in elicottero fino alla partenza dello slalom di oggi. oltre alle prime tre anche altre 15 fortunate estratte a sorte hanno avuto la stessa fortu

  8. Basta premi!!! chi ha fatto risultato ha già il premio dell'obiettivo raggiunto, una foto sul podio e un presente è già più che sufficiente….
    altro discorso per gare più promozionali, li premi a estrazione, magari con classifiche a squadre, e aspetti ludici per tutti i partecipanti mi sembrano i benvenuti per lo scopo…..

  9. maurot … solo un dato, Sabato in Tonale, Mas N, in una grara dove anni fa c'erano più di 100-150 iscritti, erano in 24. Ho detto tutto : NON C'E' PIU' UNA LIRA. PS: i 24 iscritti erano locali … i cittadini, quelli che si devono fare >200km, sono SPARITI.

  10. Mi permetto di evidenziare una cosa .
    A parte il discorso puramente tecnico agonistico , quand'è che gli organizzatori di queste finali daranno un po più d'importanza alle premiazioni gratificando questi atleti anche materialmente ? Le premiazioni mi sembrano veramente povere !