Estate di ritiri: ecco l’elenco

A livello maschile pochi cambiamenti significativi nella start list

2

Tantissimi sono stati i ritiri, illustri o meno, nel periodo primavera-estate (tutt’altro che finito) post stagione agonistica 2014-2015. E’ tempo di riepilogare la situazione, tenendo conto solo dei nomi più conosciuti. L’elenco in ordine alfabetico che segue non è completo, ci sono anche altri sciatori che hanno appeso gli sci al chiodo. A livello maschile, non cambia granché in ottica WCSL, World Cup Start List, per l’Italia. Il ritiro di Defago avvicina Heel al primo gruppo in discesa, mentre Mario Matt era già precipitato molto indietro in graduatoria. Ben diversa la situazione a livello femminile, ne abbiamo già parlato: basta scorrere l’elenco delle principali atlete ritirate per rendersi conto di quante abbiano ottenuto vittorie, podi o top ten in Coppa del Mondo. Un cambiamento radicale.

UOMINI Jaroslav Babusiak (Slovacchia), Julien Cousineau (Canada), Didier Defago (Svizzera), Erik Fisher (USA), Truls Johansen (Norvegia), Calle Lindh (Svezia), Mario Matt (Austria), Hans Olsson (Svezia), Davide Simoncelli (Italia), Christian Spescha (Svizzera), Filip Trejbal (Rep. Ceca), Martin Vrablik (Rep. Ceca), Silvan Zurbriggen (Svi).

DONNE Marianne Abderhalden (Svizzera), Marta Benzoni (Italia), Marion Bertrand (Francia), Alexandra Daum (Austria), Andrea Dettling (Svizzera), Hailey Duke (Stati Uniti), Andrea Fischbacher (Austria), Marine Gauthier (Francia), Carmen Geyr (Italia), Dominique Gisin (Svizzera), Nicole Hosp (Austria), Nadja Kamer-Jnglin (Svizzera), Marie Marchand-Arvier (Francia), Tina Maze (anno sabbatico, Slovenia), Susanne Riesch (Germania), Marion Rolland (Francia), Carolina Ruiz Castillo (Spagna), Veronica Smedh (Svezia), Veronika Staber (Germania), Gina Stechert (Germania), Regina Sterz Mader (Austria), Elli Terwiel (Canada), Kathrin Zettel (Austria).

//

Danke für die vielen wunderbaren Momente, die wir mit dir erleben durften ! Kathrin Zettel Fanpage, #ösvladiesskiteamaustria, Posted by ÖSV Ladies Skiteam Austria on Lunedì 13 luglio 2015

Articolo precedenteGualazzi, un altro Senior pronto a combattere
Articolo successivoSi ritira anche Jessica Lindell-Vikarby
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

2 COMMENTI

  1. Verissimo. Diciamo che partono da posizioni migliori e che c'è qualche avversaria in meno. Ma, come ho scritto ieri, atlete forti ne restano ancora eccome. Secondo me, però, top top, poche. Ma buonissime. Almeno rispetto al livello maschile.

  2. E oggi si aggiunge anche la Lindell-Vikarby. In gigante quindi Moelgg e Bassino si avvicinano alle 15, ma dovranno scalare di tre pettorali perché Gut Goergl e Vonn possono partire subito dopo il 15 perché hanno più di 500 punti in WCSL.

    Nonostante i tanti ritiri, la concorrenza resta agguerrita e il fatto che i risultati delle nostre migliorino non è così automatico.