Ernia inguinale: Marsaglia 'sotto i ferri' a fine mese

5
1555

San Pellegrino Live – Niente Assoluti di velocità per il 'romano di Cesana'

Agli Assoluti al Passo San Pellegrino non c’è Matteo Marsaglia. Il ‘secondo al mondo in superG’ ha deciso proprio in queste ore in accordo con la Commissione Medica FISI di farsi operare per un problema per un ernia inguinale. La decisione dopo ulteriori accertamenti alla clinica Madonnina di Milano. A fine mese Marsaglia si sottoporrà all’intervento chirurgico.

5 COMMENTI

  1. … vedo che comunque la tua opinione non è molto diversa dalla mia. A questo punto chiedo chiarimenti: i ragazzi di FuturFisi hanno fatto l'ultimo allenamanto collegiale a Novembre … poi tutti con i gruppi sportvi militari o con i comitati … al di là della facciata, non è una presa in giro questa tanto sbandierata squadra FuturFisi ?

  2. @Zano. Non mi trovo del tutto d’accordo: una federazione potrebbe sì obbligare a partecipare ma di sicuro non ad impegnarsi e questo sarebbe ancora più penoso.
    Capisco in ogni caso questo punto di vista per l’anomalia tipica dello sci: la nazionale, a differenza di altri sport dove si viene convocati per un dato evento, è una sorta di superclub e quindi gli atleti sono di fatto dei tesserati “speciali”della federazione; inoltre fanno tutti parte per motivi di stipendio ai gruppi militari. Al limite dovrebbero essere i gruppi militari ad esigere una partecipazione sotto i lori colori almeno ai CI. Comunque la si voglia girare, i CI sono una manifestazione di secondo livello, utile per atleti di seconda fascia o giovani emergenti (e questo da sempre…). Quello che volevo dire, nel mio precedente intervento, era solo evidenziare come, invece di descrivere una realtà (che può piacere o meno) invece si raccontano favole sul perché atleti interessatissimi ai CI, con la “morte nel cuore” non possono partecipare. Dobbiamo credere, come viene scritto in un successivo articolo (excusatio non petita?) che un atleta professionista ha fissato un appuntamento medico (con specialista a pagamento) e che quindi non può cambiare data se no dovrà tornare a fare l’impegnativa con la ASL e aspettare mesi??? I fatti hanno dimostrato che non era urgente, visto le altre gare FIS disputate. Ribadendo il diritto di ciascun atleta a partecipare alle gare che preferisce e che non è che sia un grosso problema la mancata partecipazione, mi piacerebbe un approccio più realistico e non edulcorato dei fatti. Poi capisco che essere “embedded” renda difficile dire cose non piacevoli a chi ti dà il lavoro quotidiano. Cmq buon lavoro a tutti.

  3. Sinceramente credo che la Federazione DEBBA obbligare i propri atleti, quelli che fanno parte della Squadra Nazionale, a partecipare ai campionati Italiani !!! La loro NON partecipazione relega i CI ad un rango di serie B. Questo poi porta anche la Televisione a snobbarli creando un loop negativo di mancata immagine, sponsor, soldi, popolarità, … Credo che sia scandaloso che in contemporanea ai CI, i ns migliori elementi vadano a fare gare all'estero o con i propri Fan Club. Probailmente è una questione economica … là prendono soldi mentre ai CI … una stretta di mano… ma è proprio questo uno dei compiti/doveri della FISI: obbligare i proprio atleti ad ONORARE la SUA Gara.

  4. Ma non sarebbe più facile avere l'onestà intellettuale di dire che ai "big" dei campionati italiani non interessa niente… mentre qualche punticino FIS in gigante gli serviva visto che è fuori dai 100. Ma non che non partecipa ai CI perchè si dovrà operare

  5. @Matteo @Gabriele @FISI. Chiedo la cortesia di poter conoscere il nominativo del medico che in così poco tempo ha operato-miracolato-guarito Matteo fino a permettergli di vincere, oggi 6 aprile, un GS FIS in Francia (grande prima manche!!!). Vi prego pubblicate il nome di questo luminare a cui molti potrebbero rivolgersi per risolvere, in tempi rapidi, i propri problemi. Grazie Alfredo