Elena Fanchini vola: 'Sono tornata grande'

0

La bresciana: 'Non ho mollato, finalmente il podio'

Lo sci italiano femminile ci racconta un’altra bellissima storia. E dopo Schaldming, ecco un’altra favola ‘griffata’ Fanchini. Le sorelle di Montecampione non finiscono mai di stupire. E si, perchè dopo otto interminabili anni Elena Fanchini è tornata sul podio. Nel 2005 la fantastica medaglia d’argento in libera ai Mondiali di Bormio/Santa Caterina Valfurva, in seguito la vittoria in Coppa del Mondo a Lake Louise. E poi? Poche gare al top, un infortunio nel 2008.  Per Elena anni duri, difficili, non solo senza primeggiare, ma gare terminate spesso nell’anonimato. Un periodo difficile anche di testa. La paura di cadere, di uscire, l’ansia da prestazione, di non riuscire più a tornare competitiva. Otto anni per certi versi maledettemente interminabili. Poi forse la ‘cura’ della ‘banda di Alby’, poi forse dentro quella voglia di tornare ‘davanti’ dopo l’altro sogno della sorella Nadia con la conquista lo scorso febbraio dell’argento iridato a Schaldming.

LA GIOIA DI ELENA – Insomma, adesso eccola sul podio di Beaver Creek: «Una gioia incredibile, come se mi fossi risvegliata dopo tanti anni. E’ stata a volte dura, ma non ho voluto mollare nei periodi più difficili. Ero serena negli ultimi tempi, ho ritrovato fiducia. Oggi nella parte di scorrimento ho sciato davvero forte e ho controllato sul difficile, nella parte più tecnica. Questo è un grande risultato davvero». Grande Elena! Continua così…