Ecco i Giovani&Senior 'osservati'

7

I Giovani, uomini e donne, divisi per specialità

Una buona notizia arriva da via Piranesi. Infatti in commissione Giovani il direttore sportivo Massimo Rinaldi ha ufficilizzato un nutrito gruppo di atleti ed atlete che saranno coinvolti ed aggregati con le squadre azzurre C e B per alcuni allenamenti nelle diverse discipline. Ecco l’elenco di questi atleti Giovani e Senior che saranno insomma ‘osservati’.

SENIOR. Guglielmo Bosca, Davide Cazzaninga, Paolo Pangrazzi, Pietro Franceschetti, Luca Riorda, Nicolò Menegalli, Rocco Delsante, Federico Gariboldi.

GIOVANI UOMINI. SLALOM: Lorenzo Teglia, Pascal Rizzi, Sebastiano Andreis, Francesco Gori, Matteo Canins, Andrea Squassino, Damian Heel, Lorenzo Moschini, Pietro Canzio. GIGANTE. Matteo Confortola, Matteo Vaghi, Florian Scheider, Giovanni Pompei, Samuel Molling, Marco Giunti, Giulio Zuccarini, Antonio Vittori, Michael Tedde, Thomas Mair, Alberto Blengini, Lorenzo Moschini, Pietro Canzio. VELOCITA’: Edoardo Longo, Tiberio Guidolin, Riccardo Bosio, Federico Simoni, Athos Casartelli, Dominik Zuech, Mirko Vallory, Christoph Atz, Marco Furli, Mattia Trulla, Florian Scheider, Giulio Zuccarini, Lorenzo Moschini, Pietro Canzio.

GIOVANI DONNE. SLALOM. Giulia Lorini, Lucrezia Lorenzi, Petra Smaldore, Martina Nobis. GIGANTE. Michela Speranzoni, Sofia Pizzato, Roberta Melesi, Miriam Pichler, Marta Giunti. VELOCITA’. Costanza Oleggini, Arianna Stocco, Michela Speranzoni, Martina Nobis.

Articolo precedenteB maschile a Les Deux Alpes per il primo raduno
Articolo successivoLara Gut si racconta
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

7 COMMENTI

  1. @klaus: io ho la mia personale interpretazione che è la seguente. Già è particolarmente difficile ottenere il titolo di osservato,e,conoscendo bene l'ambiente maschile attuale dei Giovani,direi che i nomi fatti siano tutti meritevoli.I 95 e 96 che sono vicini a questi ma non inseriti nella lista,dovranno sicuramente faticare ben di più per mettersi in mostra,ma soprattutto,ripeto parere personale,stare davanti agli osservati,meglio ancora davanti a tutti gli osservati presenti nella gara in questione.Diversamente le chances sono pari a zero.Insomma credo che,soprattutto per quelli dell'ultimo anno,questa sia veramente l'ultima spiaggia,ulteriormente lontana per quelli che non hanno avuto modo,magari per infortuni o stagione no,di essere inseriti nella rosa. Ovviamente bisognerà poi vedere cosa faranno realmente gli osservati in termini di gestione allenamenti,sia tecnici che atletici. Diverso il discorso per i '97 e '98,per i quali questa può essere la porta d'ingresso in squadra,così come per i loro coetanei non osservati c'è ancora spazio per emergere(e ci mancherebbe che così non fosse)

  2. Salve a tutti i lettori, VI vorrei porre un quesito sull'argomento sottolineando che ogni qualvolta la madre fisi prende iniziative a favore dei giovani (atleti), come in questo caso, non fà altro che seguire una sua naturale logica; ma il quesito che vorrei porre é: ma quegli atleti, soprattutto degli ultimi due anni giovani, che non sono stati menzionati tra gli osservati e con risultati alla mano durante la prima parte di stagione si metteranno in evidenza potranno usufruire di tale considerazione ed essere considerati OSSERVATI, o ci si inventerà sempre qualcosa e saranno "invitati" a scendere dal treno delle competizioni perché tanto per questi il tempo e le occasioni sono passate?

  3. bravo Roda (e il suo portavoce Rinaldi), finalmente un'ottima iniziativa. Speriamo che dietro ci sia concretezza, che effettivamente questi atleti vengano convocati per più volte, testati, seguiti nella preparazione atletica, ecc. altrimenti il giudizio si trasformerebbe dall'ottimo alla presa per il c…!

  4. … se i 4 convocati in squadra avessero fallito e in non convocati avessero vinto, sarebbe stata dura da giustificare … meglio averlo capita tardi che mai. Ora ragazzi datevi da fare e cercate più che mai di dimostrare che il vostro "ripescaggio" era giustificato . Credo che una spinta importante sia arrivata anche dai gruppi sportivi militari: well done.

  5. Bene! Che però questo lungo elenco rappresenti davvero la continua osservazione di come si allenano e che tipo di curriculum sportivo intraprendano, concordando una linea comune con i loro allenatori di comitato e/o sci club. Però che si segua questa linea con decisione e continuità… dando il tempo di valutare e ponderare se si è scommesso sui "cavalli giusti". Tempo che non può essere limitato all'osservazione di una sola stagione!
    Un unico appunto. La lista è troppo lunga per gli uomini, mentre mi sembra troppo poco nutrita per le donne. Poi visto che sono osservati (immagino quindi, non supportati economicamente durante la stagione, ma solo invitati a qualche allenamento… da vedere poi a carico di chi…) non sarebbe anche più opportuno inserire qualche atleta che il prossimo anno sarà al primo anno di aspirante? Scommettere su qualche ex Allievo che ha dimostrato già nei Children continuità nei risultati, non sarebbe un'idea tanto peregrina? Se non altro, anche per controllare il tipo di preparazione fisica da impostare con loro, per evitare che nella fase di passaggio dall'adolescenza alla maturità fisica vengano compiuti errori a detrimento della sua integrità fisica.