E se domani vinciamo lo slalom?

0
508

Live – Adelboden, la vigilia dei ragazzi…

Chiusa la parentesi del gigante, domani Adelboden ospita lo slalom, il quinto della stagione 2011-2012. Gli azzurri sono la squadra più forte, solida, competitiva, anche se è mancato ancora l’acuto, la ‘zampata’ vincente. Certo, per dirla con Deville, «Kostelic, Hirscher, Neureuther, la concorrenza è decisamente alta…», ma le possibilità ci sono tutte. Il gruppo c’è: due podi con Cristian Deville, uno con Giuliano Razzoli, poi un inizio stagione eccezionale di Patrick Thaler e Stefano Gross, quindi un Manfred Moelgg che in slalom è comunque competitivo. In gara poi ci sarà anche Roberto Nani. La vigilia degli azzurri è trascorsa fra riposo e la tradizionale seduta di lavoro ‘a secco’. Cristian Deville è carico: «Parto per essere sempre davanti, per il podio. Sono sereno e soprattutto convinto di essere in forma». Di poche parole, deciso, determinato. Poi lascia la palestra, «Mi aspetta un assaggio di raclette del mio fan club bernese…si, ho conosciuto ad Adelboden dei ragazzi quando ancora gareggiava Edoardo Zardini, adesso sono miei tifosi, sempre in prima linea». Stefano Gross aspetta conferme: «Speriamo di trovare il duro come oggi lo hanno trovato i gigantisti, comunque anche se nevica, ad Adelboden lisciano sempre alla grande. Il desiderio è rimanere nei top ten come in Badia». Deville pedala, Gross fa stretching, ed ecco Giuliano Razzoli alle prese con esercizi di propriocettività: «Le spalle mi danno ancora fastidio, ma guardo con fiducia allo slalom di domani, anche se mi mancano un po’ di pali di allenamento. Dopo il podio in Badia sarebbe venuto il momento di un’altra grande conferma, ma va bene chiudere nei primi cinque domani». Tre podi e diversi piazzamenti nei dieci: e se il Chuonisbergli ci regalasse una vittoria? Forza azzurri!