E' morto ieri Giampaolo Vincenzi

1
8815

Gravissimo incidente con un ultraleggero

L’incidente in cui ha perso la vita Giampaolo Vincenzi, figura di spicco nel mondo dei master veronesi, è avvenuto nella giornata di ieri nella Bassa Veronese; l’ultraleggero, pilotato dall’imprenditore del fotovoltaico Adelino Turco, a bordo del quale si trovava anche Vincenzi, era decollato dall’aviosuperficie di San Pietro di Morubio e si è schiantato su un capannone a Roverchiara.

La tragedia parrebbe essere stata originata dalla fitta nebbia che incombeva sulla zona al momento del decollo e che avrebbe causato l’urto contro un cavo elettrico; il velivolo si sarebbe immediatamente incendiato e sarebbe precipitato.

Vincenzi, per gli amici ‘Cencio’, dentista affermato e padre di due figli, faceva parte del gruppo di Master allenati da Luca Bertagnolli; durante la scorsa stagione non aveva potuto partecipare alle gare di sci a causa di un intervento alla spalla.

Cencio, vincitore di due edizioni della Coppa Italia Master e terzo classificato nel SuperG di Coppa del Mondo in Francia nel 2011, era stato intervistato dal nostro Niccolò Zarattini in occasione del servizio su ‘I Berta Boys’ e aveva partecipato in qualità di testatore per la categoria Master ai test di Pampeago del 2011 per Race Ski Magazine.

Proprio dalla fantasia e dalla creatività di Vincenzo era nata l’idea di uno stemma per le giacche dei Berta Boys: K.K.K., che sta per Kativ Kome un Koala, una delle tante ‘trovate’ di Cencio.

Le più sentite condoglianze della Redazione di Race vanno alla sua famiglia e ai suoi amici.
 

1 COMMENTO

  1. Pubblichiamo una lettera in ricordo di 'Cencio' arrivata da un collega Master catalano

    He visto la notizie de la morte de Gianpaolo 'Cenzo' Vincenzi, su la web FISI Master. Li recordarò per la sua gran esportività, quando non era vincente, quando era vincente, quando saltava en prima manche era en partenza la seconda per dare una mano a tutti, si qualquno bisognava aiuto era là, ti racontava come lui vedeva il tracciato, …  E sempre era il primo a fare aplauso quando si facevano le premiazione,  …  E la domenica 3 marzo 2008, quando la Finale Coppa ITALIA a Abetone, lui m'ha datto il scudo "KKK Master" a me in mano, per entrare al loro gruppetto di amici sciatori. GIANPAOLO VINCENZI, Grazie per averte conosciuto e per avere imparato que le gare di sci, sono per fare amici, que a la fine e quello qui conta a la vita. Come sempre il amico sciatore "catalano"

    Izard,  Francesco   (Classe 1948)