E' gia' iniziata la nuova stagione di Heel

1
328

Werner: "Ravetto? Ancora una volta una scelta senza ascoltare gli atleti"

Pampeago di Tesero, gigante Fis. Con il pettorale numero settantaquattro c’è Werner Heel, ultimo concorrente, in fondo alla start list. Strano, ma vero. Un gigante per ritrovare feeling con la specialità, per non perdere le giuste sensazioni con la neve, perché il finanziere della Val Passiria è già pronto per la nuova stagione. Quest’anno non è stata un’annata brillante, anche per tale motivo Werner ha voglia di mettersi subito al lavoro.
«
Ho fatto i due giganti di Pampeago per poter eventualmente correre in questa disciplina anche in Coppa del Mondo. Anche se faccio cinquecento punti non è automatico, devo avere comunque meno di centoventi punti Fis. Avevo bisogno di correre, obiettivo raggiunto». Ricordate qualche anno fa Massimiliano Blardone a Lake Louise? Non disputò le prove della discesa perché aveva un punteggio non idoneo. Heel intanto domenica volerà in Norvegia con Head: «Con Thomas Tuti andremo a fare sei giorni di test a Kvitfjell. Ci saranno anche Aksel Lund Svindal, Kjetil Jansrud e Didier Cuche, una grande opportunità. Head ha sviluppato diversi sci nuovi, ho necessità di testare». Riparte la stagione, pronti via insomma, ma l’altoatesino non dimentica di soffermarsi sulla ‘vicenda Ravetto’:
«
E’ un peccato che non ci sia più nel ruolo di dt Claudio Ravetto. Mi dispiace ancora di più che anche questa volta la Fisi abbia deciso tutto senza nemmeno consultarci». Parola di Werner Heel uno che di sci ne capisce. Ci sbagliamo o ha vinto in Coppa del Mondo?

1 COMMENTO