E adesso c'e' da divertirsi

2

Schaldming Day 6 – Parravici e Sbardellotto: «Da sempre altra categoria»

Ecco gli ‘angeli custodi’ di Nadia Fanchini, Gigi Parravvicini, allenatore fin dai tempi del Comitato Alpi Centrali, e lo skiman Dynastar Mauro Sbardellotto che affila lamine e prepara solette da sette anni.

GIGI: «CLASSE IMMENSA»  – Gigi è schietto e lucido come sempre nelle analisi: «Lo sapevamo, era solo questione di tempo. Faceva fatica di testa a non essere nelle prime, oggi ha dato tutto e ha sciato come sa. E’ una grande da sempre, ha talento da vendere. Era normale aspettarla dopo tanti infortuni. Se non si fosse fatta male chissà dove avrebbe potuto arrivare… anzi, non è detta l’ultima parola».

SBARDE: «NON E’ FINITA QUi» – ‘Sbarde’ è al settimo cielo: «Bisognava avere pazienza, la classe di Nadia è indiscutibile. E’ una grande risorsa dello sci, sapevo che prima o poi sarebbe tornata sul podio. Ci sono poche al momdo così brave dal punto di vista tecnico. Ci ha creduto dopo giorni difficili, ai Mondiali oggi è davvero fantastico…occhio, non è finita qui».

2 COMMENTI

  1. Bravi tutti a quelli che non hanno mai smesso di credere che sarebbe potuta tornare….. il talento era indubbio… ma può non bastare nella sfortuna…..
    Quindi, visto che è una storia a lieto fine, bravissima Nadia… bravo Gigi e… a tutti quelli che più nell'ombra le hanno voluto bene!!!!