Doppio appuntamento con il superG a Cervinia

0
766

Due interessanti Fis NJR sulla pista Ventina

Doppio appuntamento con la velocità a Breuil-Cervinia, dove ieri e oggi si sono disputati due superG Fis Njr, organizzati dallo Sci club Cervino-Valtournenche. Entrambe le gare sono state vinte dalla fiorentina Giuditta Mini in campo femminile, mentre tra i maschi si è imposto prima il milanese Giorgio Maria Gay e il secondo giorno l’aostano Henry Battilani. Pista del Ventina in perfette condizioni nella giornata di giovedì, in virtù anche delle nevicate delle giornate precedenti, su un tracciato tecnico e impegnativo, 37 porte disposte dall’allenatore della squadra Asiva maschile, Ivan Nicco. Distacchi molto contenuti in campo femminile, dove si registra la vittoria della fiorentina del Lanciotto, Giuditta Mini, al traguardo in 1.25.16, a precedere la prima della
graduatoria Aspiranti, Jasmine Fiorano (Chamolé; 1.25.56) e Michela Borgis (Pila; 1.25.94). Quarta la canavesana dell’Equipe Limone, Clelia Bagnasacco (1.26.28) e, 5° Nadine Blanc (Val d’Ayas; 1.26.33). Completano il podio Aspiranti, 7° assoluta, Julienne Rota (Val d’Ayas; 1.26.88) e, 9° assoluta, la milanese dell’Equipe Limone, Giorgia Fiume (1’27”41).
Nei maschi, la vittoria va a Giorgio Maria Gay, nato a Torino ma residente a Milano, tesserato per lo sci club Sestriere, che chiude in 1.19.45; alle sue spalle, una coppia della categoria Aspiranti: lo sloveno Jakob Spik (1.19.91) e Federico Paini (Chamolé; 1.20.14). Quarto Federico Poncet del Sestriere (1.20.18) e, quinto, terzo Aspiranti, il cuneese, Andrea Squassino (1.20.20). A completare il podio Junior, 8°, il napoletano tesserato per lo Ski College Limone, Marco Esposito (1.20.33). Il secondo superG di venerdì, sempre organizzato dal Cervino-Valtournenche, ha visto la fiorentina Giuditta Mini bissare il successo del giorno prima e, in campo maschile, la vittoria di Henry Battilani. Bellissima giornata di sole, con innevamento perfetto, con i 160 concorrenti alle prese con un tracciato – 37 porte disposte ancora una volta da Ivan Nicco – tecnico e molto impegnativo. Secondo sigillo in due giorni per la toscana Giuditta Mini del Lanciotto, che piomba sul traguardo con il crono di 1.22.80, a precedere Clelia Bagnasacco (1.22.96) e la valsesiana, tesserata per lo Sc Gressoney, Frida Chiara (1.23.59). Al quarto e quinto posto una coppia dello Chamolé: Alessia Clusaz (1.24.03) e la prima della graduatoria Aspiranti, Jasmine Fiorano (1.24.38). Con la Fiorano, sul podio di categoria, un duo del Cus Torino: 7°, la torinese Paola Sclaverano (1.24.68) e, 8°, la valsusina Valeria Poncet (1.24.97). In campo maschile, a imporsi, e primo anche della classifica Aspiranti, Henri Battilani (Sc Aosta; 1.19.42), davanti a Marco Esposito (1.20.72) e al veneto, secondo Aspiranti, Niccolò Menegalli (1.20.90). Quarta piazza allo sloveno Ales Kern (1.20.95) e, al quinto e sesto posto, la coppia dello Sc Azzurri del Cervino: Nicolò Nogara (1.20.98) e Nicolò Basso (1.20.99). Sul terzo gradino del podio Aspiranti, 8° assoluto, il savonese dell’Equipe Limone, Giacomo Dodino (1’21”18).