Domenica slalomgigantisti a Hintertux

8

L'appuntamento di Soelden si avvicina

Domenica gli slalomgigantisti tornano a sciare dopo il raduno di Saas Fee. Toccherà solcare adesso le nevi perenni tirolesi di Hintertux: inizia insomma la preparazione in vista dell’opening gigante di Soelden del fine settimana 26-27 ottobre. Quattro giorni a Hintertux, poi il programma della formazione di Jacques Theolier partirà nuovamente il 19 in località ancora da decidere e raggiungerà direttamente Soelden. Sicuramente al via della prima gara di Coppa del Mondo Manfred Moelgg, Massimiliano Blardone, Davide Simoncelli, Florian Eisath, Roberto Nani, Luca De Aliprandini e Giovanni Borsotti. Per l’ottavo posto in lizza Mattia Casse, Matteo Marsaglia e Cristian Deville.

Articolo precedenteLindsey Vonn: 'Potrei rientrare a Soelden'
Articolo successivoGhezze e l'Argentina
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

8 COMMENTI

  1. Senza nulla togliere a Deville e Marsaglia che hanno già dato prova di avere degli spunti interessanti,Casse ha dalla sua il talento,Casse sarà uno dei primi atleti polivalenti italiani a poter puntare alla WC moderna.Tempo al tempo.

  2. E poi…. caro Trbl, progetto, convocazione estemporanea, prima dei 24 anni…….. mi sa che lo sci è molto più facile di come pensi…. e molto più difficile di come pensi!!!!
    Marsaglia è tre anni che prova a fare il "gigantista"…. ma deve guadagnarsi il posto come gli altri! …mi sembra giusto per chiunque….. e se avrà costanza come sembra riuscirà! …. magari prendendo il posto dei "35 enni" che chi ricorda bene avevano avuto tutte le possibilità passando dalla coppa europa alla coppa del mondo grazie al "crollo" della generazione precedente sotto la guida del m"mago" Gamper….
    Chi mantiene il livello rseta… chi non ce la fa va acasa…. chiaramente con tutti gli onori che meritano questi grandi atleti per le loro onorabili carriere.
    Questo è lo nsport; Baby!!!

  3. Una cosa è certa, Mattia Casse è uno dei giovani italiani che ha dimostrato di avere "talento" per lo sci…… Quindi, non penso che sia in mano a dei PAZZI scatenati che vogliono rovinarlo…. e quindi, seguendo le sue inclinazioni…. vedremo di sicuro qualcosa di bello!!!!

  4. sono d'accordo con vantage. Innanzitutto negli anni di Coppa Europa (due stagioni fa) Casse aveva fatto ottimi risultati in gigante. Poi anche in Coppa del Mondo ha mostrato di essere capace di andare a punti. È sicuramente un talento per la velocità, ma questo ragazzo secondo me andrebbe coltivato anche in gigante.

  5. Quindi il nostro contingente in GS è di 8 rispetto ai 9 un posto fisso dello scorso anno.
    Qualunque scelta per l'ultimo posto disponibile dovrebbe essere figlia di un progetto, e non convocazione estemporanea come è stato almeno l'ultimo anno.
    Casse per l'età è il più quotato: ma sarebbe interessante capire se poi durante la stagione (in concomitanza con le discese) si vuole insistere su questa strada e soprattutto se Casse si sente solo un velocista puro.
    Marsaglia ha sicuramente le potenzialità: è stato un vero peccato non pensare a formarlo come supergigantista-gigantista (visti i risultati in discesa); ma questi processi si iniziano prima dei 24 anni. Deville in gigante è una "provocazione"…
    Non ci si dimentichi comunque che al termine dell'anno olimpico, bisognerà vedere cosa i nostri due 35enni decideranno di fare (anche se vista la situazione la FISI farà loro ponti d'oro per continuare).
    Se i nostri Ballerin e, con qualche riserva, Zingrle non interessano in chiave CdM, ci si prepari a dover aspettare almeno 3 stagioni prima di poter sperare in qualche altro innesto (non prima dell'eventuale maturazione dei '95, cioè siamo nel campo delle ipotesi remote)