Discesa Schladming – il commento tecnico

2
515

Svindal superlativo e in crescita

Lo avevamo visto in crescita e oggi a Schladming è stato superlativo. Parliamo di Aksel Lund Svindal, vincitore dell’ultima discesa della stagione. Dopo una spettacolare caduta nella prova di ieri, il fuoriclasse norvegese non ha avuto alcun timore ed ha attaccato la Planai senza alcuna indecisione. L’assetto è centrale e rispetto ad alcune gare di quest’inverno, riesce a trovare prima e meglio l’appoggio sullo sci determinando conduzione e spinta. Più di mezzo secondo il vantaggio su Beat Feuz, sempre tra i primi e oggi ancor più vicino alla conquista della overall. L’atleta svizzero non perde un colpo, nonostante un ginocchio malandato ed un fisico non propriamente atletico. Eppure il talento fa la sua parte, niente da dire. Ora il duello con Marcel Hirscher si fa meno serrato e salvo grosse sorprese, l’impresa è fatta. Terzo posto per Hannes Reichelt che corre in casa, in recupero sul muro finale dove è il migliore. Klaus Kroell vince la coppa di specialità e fino all’ultimo concorrente c’è grande tensione: il risultato di Feuz quasi beffa l’austriaco, oggi settimo. Alla fine, solo sette punti separano i due rivali. Una bella discesa su terreno ondulato e con un tratto finale molto ripido e angolato. La pista ha retto bene nonostante il caldo. Il meteo dà addirittura un aumento delle temperature nei prossimi giorni.

 

2 COMMENTI

  1. Ciao Zano. Come sai, prove e gara sono due cose ben diverse. Alcuni big non danno il massimo in prova (vedi Feuz tutta la stagione) per poi andar fortissimo in gara. Altri vanno sempre a tutta (vedi Cuche). Gli azzurri hanno spesso ben figurato in prova, ma poi è quasi sempre mancato l’acuto in gara. Va anche detto che spesso si è assistito a prove in condizioni neve/meteo totalmente diverse rispetto alla gara. Per quanto riguarda Werner Heel, possiamo solo dire che si tratta di una stagione da dimenticare, prima possibile. Sicuramente ha tutti i mezzi per tornare ai vertici, a cominciare dal prossimo inverno. P.S. Purtroppo sono un ex vero atleta, ormai da anni .

  2. … vedo che non hai parlato degli italiani … credo che effetivamente quest'anno ci sia poco da dire. E' comunque strano che sia capitato spesso, anzi sempre, che ottime prestazioni in prova non si siano poi confermate in gara: tu che sei un atleta vero, come te lo spieghi ?
    Altro punto … come è possibile che un CAMPIONE VERO come Heel quest'anno non vada proprio ? anche nelle prove delle finali di Coppa Europa fa fatica a stare fra i primi 20.