Discesa Kvitfjell, Heel in pole

5

Domani alle 12 la penultima libera della stagione

Tutto pronto, dunque, per la discesa maschile di Kvitfjell di domani, l’ultima della stagione, prima naturalmente delle finali di Meribel. Con il numero uno partirà proprio un azzurro, Werner Heel, mentre Silvano Varettoni ha pescato il 5, Dominik Paris il 21, Peter Fill il 29 e Siegmar Klotz il 30. Matteo Marsaglia ha il 50, Mattia Casse il 51, Henri Battilani il 54, Emanuele Buzzi il 55. Hannes Reichelt scenderà con il 20, Matthias Mayer con il 19, Beat Feuz con il 18, Patrick Kueng con il 17, Kjetil Jansrud con il 16, Travis Ganong con il 15, Max Franz con l’11, Adrien Theaux con il 10, Steve Nyman con il 9. A Guillermo Fayed il 22.

LA GARA – Le prove hanno detto che, oltre ai soliti Reichelt e Jansrud, la pista potrebbe dare soddisfazioni a Nyman, oggi primo nell’ultima prova, a Fayed ed Heel, sul podio ‘virtuale’ in entrambe le prove. Werner qui è stato primo e terzo nel 2008. Il finanziere della Val Passiria cerca riscatto sulla Olympiabakken.

COSI’ L’ANNO SCORSO – Nelle due discese della scorsa stagione successo di Erik Guay e Georg Streitberger a pari merito con Kjetil Jansrud. Sul podio anche Clarey, Mayer e Ganong.

COPPA DEL MONDO DI SPECIALITA’ – Giochi ancora aperti, per l’aritmetica, per i primi cinque della classifica provvisoria della discesa perché a due prove dal termine Fayed, quinto, è a quota 294, meno di 200 punti dal Jansrud, primo. Al secondo posto, staccato di 84 punti dal norvegese, Reichelt, terzo a 112 Paris, quarto Mayer, a 113 punti.

IN TV – Diretta tv domani alle 12 su Rai Sport 1 ed Eurosport.  

5 COMMENTI

  1. @BillJ
    Senza polemica:
    Se ti fossi degnato di leggere BENE il mio post avresti probabilmente capito (ma dal tenore della tua risposta ho anche dei dubbi che ci saresti riuscito) che la mia era una domanda prettamente tecnica, fatta a prescindere da chi è stato portato in pista.
    Comunque per vostra informazione tramite altri canali (dato che qui a quanto pare di gente che parla a sproposito ce n'è molta ma di gente che conosce un minimo il regolamento di CdM poca) ho in seguito ho avuto conferma (e tra l'altro non ero stato l'unico ad accorgermene) che effettivamente Buzzi e Battilani non avrebbero potuto essere schierati contemporaneamente e a quanto pare c'è stata una svista (probabilmente complice anche il fatto che Rulfi non ha potuto per cause di forza maggiore essere lì a supervisionare il tutto) di cui chi di dovere al momento di accettare l'iscrizione non si è accorto, e per fortuna nemmeno chi avrebbe potuto fare qualche reclamo altrimenti avremmo potuto rischiare qualche sanzione.
    Alla fine quindi all'atto pratico è stato meglio così dato che abbiamo potuto schierare i due giovani, altrimenti come al solito avremmo dovuto gareggiare sotto contingente vista l'assenza di Pangrazzi.
    Che Battilani e Buzzi fossero da quelle parti per via dei mondiali Juniores ci ero arrivato anch'io, se non me lo avessi detto tu guarda non ci sarei mai arrivato.
    E qui chiudo, buona giornata 😉

  2. jos235 ti da così tanto fastidio che due ragazzi italiani, giovani e bisognosi di esperienza nel circuito maggiore abbiano preso parte alla gara?? chi altro avrebbe potute correre al loro posto?penso che questo sia stato fatto in vista dei mondialini che si sarebbero dovuti correre proprio su quella pista…

  3. Avrei una domandina facile facile, alla quale non ho saputo darmi risposta ma magari qualcuno riesce ad aiutarmi. Può darsi che mi sfugga qualcosa ma teoricamente da regolamento mi pare proprio che Battilani e Buzzi non avrebbero potuto gareggiare contemporaneamente nella discesa di sabato. Sono entrambi fuori sia dai primi 100 della fis points list che dai primi 60 WCSL, ed in teoria solo un atleta per nazione può gareggiare "fuori quota" (a condizione che rispetti il requisito minimo di massimo 80 punti fis in DH), mentre gli altri devono essere obbligatoriamente nei primi 100 fis list o nei primi 60 WCSL. Da noi mancava Innerhofer, ma il regolamento stabilisce specificatamente che le sostituzioni sono ammesse solo con atleti che soddisfano lo stesso requisito. Nemmeno mi sembra possano essere tirate in ballo eventuali regole particolari riguardanti i posti fissi tramite le coppe continentali (non è il caso di Battilani e Buzzi), nè i mondiali junior (che nel caso varrebbero però solo per le finali). Possibile che nessuno si sia accorto della cosa? C'è qualcuno che riesce ad aiutarmi?