Discesa: italiani e americane i team da battere

0

In campo maschile abbiamo dominato quattro libere

Come per il superG, i favoriti sono bene o male sempre i medesimi anche per la discesa. Stessi nomi, anche se questa volta Aksel Lund Svindal e gli austriaci, dovranno tenere d’occhio l’Italia, padrona assoluta della disciplina.

UOMINI: ITALIA DA PAURA – Abbiamo vinto infatti quattro libere, due con Dominik Paris, il leader della standing di disciplina in Coppa del Mondo, altre due con il campione del Mondo di superG Christof Innerhofer. Poi al via anche Werner Heel e Peter Fill. Da tenere d’occhio gli austriaci Klauss Kroell su tutti, quindi Hannes Reichelt e Max Franz. ‘Giocano’ in casa: l’appuntamento iridato di Schladming per loro vale come un Olimpiade e immaginatevi la carica che avranno per la discesa, la ‘regina’ delle discipline. Con Svindal c’è sempre in casa Norvegia Kjetil Jansrud, quindi attenzione alla coppia francese Adrien Theaux&Johan Clarey. Poi in prima fila per un posto sul podio il canadese Erik Guay.

DONNE: AMERICA STELLARE – Tra le donne ci sarà da sfidare il ‘dream team’ USA: Lindsey Vonn in prima fila certamente, poi da medaglia ci sono Stacey Cook e Alice Mckennis. Da non sottovalutare poi Leanne Smith. Due atlete possono salire tranquillamente sul podio, ed è questo il ‘bottino’ minimo del team statunitense. Certo, la slovena Tina Maze non sarà da meno, ma in libera le americane sembrano più ‘in palla’. Sarà sicuramente una sfida spettacolare, con un’altra atleta pronta a guastare la festa ‘a stelle e strisce’: l’austriaca Anna Fenninger. E l’Italia? Ci affidiamo a Daniela Merighetti, un secondo post quest’inverno. Poi in pista Elena Fanchini, mentre Sofia Goggia ed Nadia Fanchini. Sarà dura, come d’altronde sempre quest’anno…