Deville: 'voglio credere a Marcel'

1
1061

L'azzurro commenta la vicenda inforcate

«Ho parlato con Hirscher, con lui ho un buon rapporto, è una bella persona ed è intelligente, mi ha detto che, sciando con gli sci molto stretti, ogni due-tre porte gli si agganciano gli scarponi e quando si agganciano non si accorge se inforca. Io per un’inforcata mi sono fatto un male pazzesco, però voglio credergli». Così ha risposto Cristian Deville a chi gli chiedeva che cosa pensasse della vicenda inforcate. «Certo, chiaro che se Hirscher e Neureurther a Zagabria hanno inforcato, io voglio il secondo posto e Kostelic il pirmo» ha aggiunto Cristian che ha anche detto che il lato triste della vicenda è che con tutti gli strumenti tecnologici a disposizione non si riesca ancora a dire con precisione se si è inforcatro o no…

Articolo precedenteKitzbuehel, il commento tecnico dello slalom
Articolo successivoVideo: Cristian e la scommessa di Bianchini…
Claudio Primavesi
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.

1 COMMENTO

  1. se dovesse arrivare la squalifica, sarebbe una vittoria x tutto il circo bianco….Ma dubito che andranno a punire un atleta austriaco….Hirscher, per come scia, sarebbe un fuoriclasse, ma i veri fuoriclasse queste cose non le fanno.
    Cristian ha pienamente ragione, squalifica e secondo posto x lui.