Deville e Brignone vincono il Parallelo di Natale

0
478

Doppietta di Deville, dopo la vittoria nella scorsa edizione

Cristian Deville e Federica Brignone ‘firmano’ la ventiduesima edizione del Parallelo di Natale, oggi di scena sul mitico Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio. Il ventottenne atleta fassano e la giovane sciatrice “valdostana di Milano” hanno “danzato” tra le porte larghe della ‘3-Tre’ di Campiglio – fino al 2005 teatro di tante sfide di Coppa del Mondo – regalando uno spettacolo ancora una volta unico al nutrito pubblico al parterre.
E la gioia finale è stata grande per Deville, oggi al secondo sigillo consecutivo nella “Gara degli Auguri” e al secondo podio campigliano nella stessa settimana, visto che domenica scorsa si è classificato terzo nello slalom di Coppa Europa ancora sul Canalone Miramonti. Un sorriso brillante anche negli occhi della diciannovenne Brignone, figlia dell’ex campionessa azzurra Ninna Quario, che ha vinto per la prima volta il Parallelo di Natale e ha confermato senza mezzi termini di essere promessa concreta della nuova “valanga rosa” – dopo lo straordinario terzo posto nel gigante di Aspen di CdM a fine novembre.
La giornata della “Parallelo 2009” è iniziata con oltre mezzo metro di neve fresca caduta nella notte. Chi ben comincia quindi …deve fare il doppio lavoro, affinché il Canalone sia comunque perfetto per la gara del pomeriggio. E così è stato.

Alle 15 circa si sono accesi i riflettori sulla pista trentina e la musica ha cominciato a caricare gli atleti al cancelletto di partenza. I primi a scendere tra le porte larghe della pista campigliana sono stati il livignasco Giorgio Rocca, che si è trovato di fronte il ghanese Kwame Nkrumah-Acheampong, candidato ad essere il primo atleta del suo paese a prendere parte alle prossime Olimpiadi invernali di Vancouver. Rocca ha passato il turno, e ha chiuso la manche con un affettuoso abbraccio con lo sciatore africano, a testimonianza dello spirito di amicizia e allegria che il “Parallelo di Natale” è in grado di trasmettere da sempre.
Insieme a Rocca, hanno passato gli ottavi i giovani Mattia Casse e Andrea Ravelli, il giapponese Akira Sasaki, il vincitore del Parallelo 2007 Giuliano Razzoli, l’argentino Cristian Simari Birkner – terzo lo scorso anno –, il trentino Davide Simoncelli, vincitore nel 2005, e Cristian Deville.

Nei quarti di finale sono arrivate alcune sorprese, con Rocca che lasciava il passo a Casse, bravo a interpretare in maniera impeccabile entrambe le manches, e con Simoncelli che inforcava nel confronto diretto con Deville. Alle semifinali approdavano anche Razzoli e Simari – i loro avversari sono entrambi finiti fuori gara -, mentre la sfida tra Deville e Simoncelli se l’aggiudicava appunto il fassano.
Le semifinali salutavano anche la festa nel parterre del Canalone Miramonti, quella per i 40 anni dalla prima vittoria in Coppa del Mondo di Gustav Thoeni – era l’11 dicembre 1969 in Val d’Isère -. Il campionissimo di Trafoi oggi era presente anche in pista per far rivivere momenti di grande emozione dal sapore antico sulla pista che lo ha visto trionfare tre volte, con la doppietta del 1970. Con lui hanno festeggiato e tagliato una grande torta da 40 candeline tanti campioni del passato come Wilma Gatta e Claudia Giordani, e tutti i “big” in gara oggi a Campiglio, insieme ovviamente a Babbo Natale e al pubblico festante all’arrivo.
Per quanto riguarda la gara femminile, gli ottavi di finale facevano già segnare l’esclusione, inaspettata forse, della vincitrice dello scorso anno, l’altoatesina Nicole Gius, che si arrendeva alla ventitreenne veronese Francesca Zerman. Il derby tra le sorelle Curtoni vedeva la vittoria di Elena su Irene, mentre alle semifinali giungevano anche le giovanissime Enrica Cipriani e Federica Brignone.

Semifinali al via e l’emozione si è fatta palpabile. Casse si è liberato abbastanza facilmente di Razzoli, mentre Deville non ha lasciato scampo al seppur combattivo Simari Birkner. Finale quindi tra il fassano Deville e il giovane Casse, Finanza contro Polizia. La prima manche se la metteva in tasca Deville con mezzo secondo di vantaggio su Casse, che era sufficiente infine per salire sul gradino più alto del podio, nonostante Casse vincesse la seconda manche. Il terzo posto è andato all’argentino Simari Birkner.
Nelle semifinali femminili la Zerman aveva la meglio sulla Curtoni – che ha chiuso con il terzo posto finale -, mentre la Brignone superava la Cipriani, con due manches senza macchia. Ma lo spettacolo offerto dalla giovane valdostana non era ancora finito, perché altre due prove perfette in finale – quasi due secondi di vantaggio complessivo sulla Zerman – andavano a incoronarla nuova reginetta del “Parallelo di Natale 2009”.
Quattro campioni del passato, Attilio Barcella, Pauli Accola, Kristian Ghedina e Peter Runggaldier, tutti vincitori di una o più edizioni del Parallelo, sono scesi in pista per confrontarsi in un’inedita sfida, che si è poi conclusa con la vittoria del “Ghedo”.

Organizzato come sempre dallo Sci Club Selvino di Angelo Bertocchi, a cui hanno collaborato il comitato “3-Tre”, la Società Funivie di Campiglio e l’ApT di Madonna di Campiglio-Pinzolo-Val Rendena, il Parallelo 2009 è stata ancora una volta un successo, una festa per tutti, vincitori e vinti, spettatori e campioni, che hanno regalato una giornata indimenticabile e unica, conclusasi con uno speciale augurio di buone feste a tutti da parte del grande Gustav Thoeni. E con l’arrivederci al Parallelo di Natale 2010.
Dopo la diretta RAI di oggi sulla terza rete, RAI Sport Più trasmetterà una sintesi il giorno di Natale dalle 20.00 alle 20.50.
(comunicato stampa Newspower)