Deville deraglia nella tempesta, ma per Gross e' podio!

0
1020

Live – Vince ancora Hirscher. Primi punti per Nani

Peccato, ci avevamo creduto dopo la prima manche. Cristian Deville era in corsa per vincere, visto la fantastica prima frazione chiusa ex-equo con l’austriaco Marcel Hirscher che alla fine ha trionfato un’altra volta, il quinto successo della stagione. Peccato, perchè ancora una volta il fassano di Moena è stato sfortunato: è partito nel momento con la peggiore visibilità sotto una fitta nevicata e con la pista davvero segnata. Ha sbagliato dopo poche porte, lasciando la vittoria a Hirscher ma ha cercato di attaccare alla ‘morte’ sul muro per rimanere sul podio. Purtroppo, vuoi per la foga, vuoi per i segni del pendio, ha saltato una porta nel finale. Una debacle, una sconfitta che brucia. Deville è in gran forma, siamo sicuri che prima o poi arriverà il successo. Ma per fortuna oggi c’è un altro fassano che ‘gode’: è Stefano Gross da Pozza, finanziere del 1986, che conquista sul Chuenisbargli il primo podio della carriera. Ottavo nella prima manche, attacca alla morte nella seconda: fluido e centrale conquista un podio davvero eccezionale, che ci ripaga della delusione di Deville. Fra l’altro l’Austria ha fatto ricorso per una presunta inforcata di Gross: la giuria però, dopo aver controllato il video della discesa, ha confermato il terzo posto del trentino. Quarto l’austriaco Mario Matt, davanti al francese Jean-Baptiste Grange e al tedesco Fritz Dopfer. Retrocede dal sesto al diciottesimo posto Manfred Moelgg, invece un grande Roberto Nani chiude ventunesimo e si porta a casa i primi punti in Coppa del Mondo. Esce dopo poche porte Giuliano Razzoli, out anche Patrick Thaler.

Articolo precedentePeccato Cristian…
Articolo successivoSlalom Adelboden, il commento tecnico
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...