Day 9 – Benjamin Raich, stagione finita

1
169

Il tirolese si infortuna in gara, forse la sua carriera termina qua…

Una giornata decisamente sfortunata. Nello stesso giorno si fanno male a parecchi chilometri di distanza due fuoriclasse, due dei grandi protagonisti dei mondiali di Garmisch. Didier Cuche, che era sulle nevi tedesche di Oberjoch con Aksel Lund Svindal e il resto del team norvegese, è caduto durante l’allenamento di gigante in preparazione per venerdì. Si è sbilanciato in una curva verso sinistra ed ha pesantemente sbattuto il fianco a terra. La diagnosi è appena arrivata, frattura non scomposta al pollice della mano sinistra. La comunicazione è stata inviata dalla tv norvegese, presente per seguire l’allenamento del campione del mondo di supercombinata. Intanto, durante il Team Event, competizione sempre tanto discussa, è andata forse peggio a Benjamin Raich. Il ‘blitz von Pitz’ era un po’ arretrato nella parte centrale, è finito lungo di linea sedendosi ancora di più sulle code. Non è caduto, infatti inizialmente nessuno si è minimamente preoccupato, né accorto della gravità dell’uscita dal tracciato. Non è stato nemmeno ripreso dalle telecamere e dritto è stato portato all’ospedale di Garmisch. Da lì, d’urgenza in elicottero a Innsbruck, alla clinica universitaria. La notizia ufficiale è appena giunta, per l’austriaco rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro. Un gran peccato. L’assenza di questi due campioni nelle ultime competizioni venerdì e domenica potrebbe rendere molto meno spettacolari questi eventi, soprattutto il gigante di venerdì, a cui entrambi avrebbero preso parte. Non solo, la stagione per loro è finita, per Cuche l’argento in discesa sarà l’ultima medaglia presa ai mondiali. Voci di corridoio in casa Austria, inoltre, parlavano di una possibile fine di carriera prima dei mondiale di Schladming anche per Benni Raich. Il trentaduenne della Pitztal, forse scherzando, l’altro giorno aveva detto che potevano essere i suoi ultimi mondiali.

1 COMMENTO