Day 11 – Gigante, fine di un ciclo

2
197

Guadagnini: "Sono amareggiato, quest'anno proprio non va"

Va bene non essere tra i favoriti, va bene non essere da podio, va bene che quest’anno va così, ma oggi è stata proprio una debaclè. Insomma, non è sempre domenica per gli azzurri sulle nevi iridate di Garmisch Partenkirchen. "Qui in gigante è lunedì…", ci scherza quasi su il dt Claudio Ravetto, come per dire che fra le ‘porte larghe’ siamo proprio conciati male. "Oggi è la fine di un ciclo, c’è da cambiare qualcosa.  Innanzitutto aspetto Innerhofer e Fill in gigante, possono essere competitivi. Lo hanno già dimostrato, poi è necessario continuare il lavoro sui giovani ma senza fissarci sulla specializzazione". Matteo Guadagnini, responsabile del gigante, non si da pace: "Sono amareggiato, quest’anno proprio non va. Credevo dopo gli allenamenti di vedere un’altra prestazione. Manfred Moelgg e Giovanni Borsotti bene ma solo a tratti, troppo poco per un Mondiale, Davide Simoncelli invece sui piani fa veramente sempre fatica, ma anche sul ripido non è stato brillante come avrebbe potuto. Max Blardone? Rigido dalla prima porta, proprio male. Mi dispiace anche per il mio staff, non solo per i ragazzi. Ora dobbiamo continuare a lavorare e cercare uno scatto d’orgoglio per le ultime gare di Coppa del Mondo".

2 COMMENTI