Day 10 – Ravetto-Morzenti, scontro finale

12
349

Il dt: "Ci vuole poco a rovinare tutto. Noi siamo ridicoli…"

Claudio Ravetto arriva in sala stampa come ogni tardo pomeriggio. C’è la riunione dei ‘capi squadra’, e questa volta al termine del meeting il direttore tecnico puntualizza alcune sue posizioni. Da qualche giorno si parla sempre di più di un contrasto fra Ravetto e il presidente Giovanni Morzenti, ma proprio il numero uno della Fisi in un comunicato stampa ufficiale aveva dichiarato un paio di giorni fa che le sorti del direttore tecnico sarebbero dipese dalla volontà generale del Consiglio federale nel suo insieme, perchè "non c’è nulla di personale". A dire la verità non c’è nulla di personale nemmeno da parte del tecnico biellese, ma Ravetto continua ad attaccare un sistema di atteggiamenti, di comportamenti, di obiezioni. Ad esempio non è mai andato giù al dt il fatto che fosse accusato di fare della politica: "La farò sempre, se far politica vuol dire difendere atleti e tecnici". E’ inutile girarci intorno. Ravetto oggigiorno è un punto interrogativo per il Consiglio federale. Cinque medaglie, e mancano ancora tre gare, ma la realtà dei fatti è questa, e soprattutto lo stesso Ravetto lo dichiara. "Non mi vogliono? Perchè? Io non darò mai le dimissioni, mi dovranno cacciare. Certo che sarebbe proprio un peccato, ma io non voglio essere un peso per nessuno. Qui sta iniziando un bel progetto. Difficile vincere, difficilissimo continuare a farlo, facilissimo rovinare tutto". Ravetto è deciso. Cristallino come sempre. Ancora il coach di Strona:  "Invece di parlare di programmi,  siamo al punto che non si sa ancora nulla sul futuro dei tecnici. I Mondiali sono il momento in cui i coach si confrontano con le opportunità di lavoro. Sbagliano? No, ad aprile ai più scade il contratto. Noi invece siamo ancora indecisi su come affrontare il futruro. Solo da noi è così, siamo proprio ridicoli". Ravetto ha sempre condannato uno stile. "Guardate i test atletici, un esempio, guardate le divise. L’allenatore di un atleta che fa tre medaglie ai Mondiali non ha la giacca termica. Circa i test, non basta una soluzione qualsiasi. Su queste cose i tecnici devono poter se non decidere, essere almeno consultati. Parliamo di ambiti tecnici, settoriali. Invece non è così, a decidere sono presidente e segretario generale". Ravetto parla ancora del futuro "Dovremmo anche iniziare un discorso con il Coni sulla preparazione  olimpica, ma questi rapporti vogliono direttamente gestirli in via Piaranesi…Perchè non deve centrare nulla la direzione agonistica?". 

12 COMMENTI

  1. Beh sembra che i lettori di raceski, che sono poi gli sciatori, gli appassionati, i tifosi, la base, siano compattamente daccordo sulle qualità di Ravetto che andrebbero valorizzate, piuttosto che disperse a favore del prepotente di turno (l'evidentemente poco amato Presidente) sul quale peraltro gravano ancora dubbi mai chiariti…

  2. ma Morzenti non doveva andare in galera???
    se Morzenti dovesse esonerare anche Claudio Ravetto la nazionale italiana di sci andrebbe a p…..e una volta per tutte. Visti i traguardi ottenuti in questi mondiali di Garmisch, Ravetto e gli allenatori stanno dimostrando di essere in grado di fare un buon lavoro; non tutti magari, son d'accordo, però le medaglie stanno arrivando e questo significa che le basi per mandare avanti un bel progetto ci sono eccome. Forza Claudio!

  3. … una domanda vecchia a cui non è mai arrivata risposta: a chi sono state date le 40 Audi ? Cosa incassa la Fisi e cosa spende e per chi?
    Quanto va all'attività sul campo ( atleti e allenatori) e quanto a dirigenti e varie ?
    Come le cifre dell'Italia si rapportano con quelle di altre Nazioni ( Svizzera, Austria, Francia, Norvegia, Svezia, …)? come è la percentuale delle spese fra Attività e apparato e soprattutto è in linea con le altre Nazioni ?
    Problema Castellanza, Novarello, … col senno di poi, valeva la pena rinunciarci?
    Qualcuno sa darmi una risposta?

  4. Basta con gli "unti dal Padreterno"! che si sentono forti e scudo della loro minoranza elettorale (perché il quorum che ha eletto Morzenti non rappresenta la maggioranza dei tesserati, ma solo quella degli intervenuti all'assemblea in 2° convocazione).
    Vuol fare il presidente e girare in Audi ed elicotteri, lo faccia, basta che non si permetta di rompere il giocattolo così faticosamente costruito in questi anni da Roda e proseguito ottimamente da Ravetto.
    I Consiglieri dell'aventino debbono assolutamente presentarsi in consiglio e dar battaglia. Stiamo parlando del futuro della FISI mica della distribuzione dei pani e dei pesci! Ci sarà pure nell'altra parte del C.F. qualcuno che sia sensibile a queste tematiche? Possibile che possano ragionare unicamente con le natiche??

  5. Volete sapere la motivazione dell'esonero del sottoscritto dalla FISI ? " pensava più a fare il politico che non il tecnico….." Stessa identica motivazione per cui adesso é messo in discussione Ravetto. Quello che non ha capito il " condannato " e tutti i lecchini di Consiglieri é che chi si fà il " culo " e porta medaglie sono gli atleti , i tecnici e soprattutto il D.A. che ( con l'incorporamento della sq. maschile e femminile ) gira come una trottola e si fà un mazzo così. Altrochè cene di gala , giri in elicottero e festini vari cantando faccetta nera……..Purtroppo una metà più uno hanno votato il " condannato " e lui ci marcia sopra……..Però LUI rimane al suo posto e L'ALTRO verrà esonerato…….Spero vivamente di sbagliarmi , ma come diceva Andreotti , a pensar male si fà peccato , ma quasi sempre ci si azzecca……

  6. Claudio Ravetto ha assolutamente ragione, le cose vanno dette per quello che sono, e poi quando prende delle giuste posizioni a favore di tecnici ed atleti, difendendoli quando è nel giusto perchè contraddirlo? Poi è anche simpatico ed intelligente. Almeno questo è il mio punto di vista. Bravi tutti quanti forza.

  7. grande claudione dagli solo giù pesante . Dt e allenatori sono loro che tirano la carretta . Perdere questo gruppo di allenatori per la fisi ,sarebbe come darsi le martellate sui maroni . Oltretutto ravetto è la punta di un iceberg di malumore . il presidente ha già fatto scappare una persona d\'esperienza e di rappresentanza incaricato all\'immagine , per mettere uno che alle premiazioni parla solo tedesco….vergognoso. Forza ragazzi che con questi risultati mandare a casa gli allenatori mi sembra difficile . brazvi e grazie

  8. grande claudione dagli solo giù pesante .
    Dt e allenatori sono loro che tirano la carretta .
    Perdere questo gruppo di allenatori per la fisi ,sarebbe come darsi le martellate sui maroni . Oltretutto ravetto è la punta di un iceberg di malumore .
    Ha già fatto scappare una persona d'esperienza e di rappresentanza incaricato all'immagine , per mettere uno che alle premiazioni parla solo tedesco….vergognoso.
    Forza ragazzi che con questi risultati mandare a casa gli allenatori mi sembra difficile .
    brazvi e grazie

  9. Credo non sia l'unico dello staff italiano con offerte dalle federazione straniere…Ravetto è sempre stato un politico, ma se lo fa per il bene dei tecnici e degli atleti e li difende nessuno puo contraddirlo. Forse sarebbe meglio rivedere chi sta sulle comode poltrone rispetto a chi ci mette sudore e fatica.