Day 1 – A Elisabeth Goergl il primo oro di Garmisch

5
318

Bene anche le azzurre, sesta Curtoni e nona Mergihetti

Il grande appuntamento iridato è finalmente cominciato. Oggi sulla Kandahar 1 di Garmisch Partenkirchen si è disputato il superG femminile. L’Austria la fa subito da padrona, con Elisabeth Goergl che si è imposta con una prova al di sopra delle aspettative. Alle sue spalle, staccata di soli 5/100 Julia Mancuso, ad un soffio dalla vittoria. Poi terza Riesch, quarta Lara Gut, quinta Anna Fenninger e sesta la nostra Elena Curtoni. Per la valtellinese un grande exploit, lei stessa non se lo aspettava: "Sapevo di aver sciato bene – dichiara Elena ma non pensavo certo di arrivare così a ridosso delle migliori. Quando Lindsey Vonn mi è finita dietro di un centesimo, mi sono emozionata". La sua prestazione è andata oltre ogni più rosea previsione, senza qualche sbavatura nella parte iniziale avrebbe sicuramente rosicchiato quel centesimo che la separa dal quitno posto. Nona piazza per Daniela Merighetti, anche lei artefice di una prova positiva. La pista sicuramente non era facile: un tracciato molto tecnico, su neve ghiacciata. Il dt Claudio Ravetto si può ritenere soddisfatto di questa prima giornata: "Abbiamo iniziato bene questi mondiali – spiega Ravetto mi è piaciuto molto l’atteggiamento della ragazze. Da come hanno sciato si capisce che hanno preso questo appuntamento con lo spirito giusto, speriamo che arrivino le medaglie, durante la stagione siamo stati anche fin troppo sfortunati".

5 COMMENTI

  1. Tantissimi complimenti ad Elena Curtoni, dotata veramente di una tecnica sopraffina e di una sciata fluida. Il suo papà (maestro di sci se non sbaglio) è stato bravissimo a forgiarla. Ma mi raccomando agli allenatori della nazionale: non ghettizzatela nelle discipline veloci!!!! Ne avete già rovinati sin troppi di talenti!!!! Se posso esprimere un mio parere potrebbe diventare anche un'ottima gigantista come qualunque sciatore che "sa sciare" nel vero senso della parola, restando ovviamente anche una velocista.

  2. La Curtoni va e come se va! Devo fare un complimento alla squadra discipline veloci femminile e in particolare agli allenatori. E' la squadra dove in teoria avevamo meno pezzi da novanta e invece da inizio stagione i risultati sono arrivati con costanza.