Daniela Merighetti, casco ‘speciale’ per Vail 2015

1

Velociste arrivate a Beaver Creek, fa caldo. Oggi primo allenamento

E’ appena partita alla volta degli Stati Uniti, assieme ai colleghi maschi, mentre le sue compagne sono sbarcate da due giorni in Colorado. Daniela Merighetti alla fine ce l’ha fatta e, nonostante la frattura scomposta alla mandibola riportata dopo la caduta nel superG di Cortina e la conseguente operazione, sarà regolarmente in pista ai Mondiali di Vail/Beaver Creek, sia in superG che in discesa. 

PROTEZIONE Ortholabsport ha realizzato per la campionessa bresciana, classe ’81, una protezione speciale al mento inserita nel casco. La protezione è speciale perché è composta da metallo e resina ipossidica elastica, per proteggere la parte infortunata e prevenire gli urti. 

BEAVER CREEK – Intanto, il primo contingente femminile, con Elena e Nadia Fanchini, Francesca Marsaglia, Johanna Schnarf, Elena Curtoni e tutto lo staff, è già sbarcato nella località dei Mondiali, trovando per ora temperature alte. Oggi primo allenamento sulla neve. 
 
 

 

Articolo precedenteMondiali, i convocati delle altre federazioni
Articolo successivoL'escluso Blardone va su tutte le furie
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

1 COMMENTO