Cuche dona 30.000 franchi svizzeri per lo sci giovanile

2
457

Altri 30.000 sono stati devoluti a favore di una fondazione per gli orfani

C’è un campione che più di tutti gli altri rappresenta i valori del mondo dello sci: Didier Cuche. Nella recente festa, organizzata dal suo caloroso fan club a Dombression, ha ‘staccato’ ben tre assegni dividendo il ricavato di una vendita benefica di alcuni dei suoi caschi aerografati. Il ricavato è stato di 60.000 franchi svizzeri, di cui 30.000 sono stati donati alla Fondazione per gli Orfani Porte Bonheur, 20.000 alla squadra C della Swiss-ski, 10.000 al distaccamento della federazione che si occupa dello sci giovanile nella sua regione. Prendere esempio!

2 COMMENTI

  1. In un posto "malsano"come l'italia(con la i minuscola)ciò che và verso situazioni che necessitano di aiuto proviene o dal volontariato(volto a coprire le falle di uno stato centralista che incamera e basta)o da mecenatismi locali(pochi)alimentati dalla passione per quello sport dal benefattore di turno,leggi Marangoni Gomme x lo sci o simili.
    Il resto è il portafolglio del babbo………..