Cuche, ancora tu!

1
654

Lo svizzero primo nella prova delle discese di Chamonix. Dodicesimo Paris

Didier Cuche si conferma ‘uomo del morbido’. Lo svizzero, infatti, ha ancora una volta superato tutti nella prova della discesa sulla ‘Verte’ di Chamonix con condizioni di neve soffice, a causa delle nevicate di questi giorni. Una situazione che lo svizzero ha dimostrato di apprezzare quest’anno, da Lake Louise a Kitz e Garmisch. Cuche ha lasciato l’austriaco Romed Baumann a 26 centesimi e lo sloveno Andrej Sporn a 30. A seguire: gli austriaci Max Franz, Hannes Reichelt, Georg Streitberger e Joachim Puchner, poi il francese Johan Clarey, l’austriaco Klaus Kroell e il canadese Erik Guay. Primo azzurro Dominik Paris (l’anno scorso sul podio a Chamonix) a 1.14. Ventitreesimo Werner Heel (+ 2.14), trentunesimo Siegmar Klotz (+2.50), trentatreesimo Peter Fill (+2.59), quarantaquattresimo Matteo Marsaglia (+3.12), cinquantesimo Christof Innerhofer (+3.39), cinquantaquattresimo Paolo Pangrazzi (+3.77), cinquantacinquesimo Mattia Casse (+4.03). Tra i big, da segnalare Svindal tredicesimo, Feuz quattordicesimo e Miller ventesimo. Domani alle 12 appuntamento con il recupero della discesa della Val Gardena.

Articolo precedenteProve GAP, Marie beffa Lindsey
Articolo successivoDe Aliprandini, contento a meta'
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO

  1. … mi sembra che Pangrazzi sia un pò "tartassato" … ha lasciato la Coppa Europa, dove poteva fare bene, per fare le prove in Coppa del Mondo a Chamonix … e poi alla gara non lo fanno partire … e quest'anno è già capitato più volte. A Bormio mi sembra che addirittura sia arrivato il giorno prima della gara con gli attrezzi mandati da un'altra parte in Coppa Europa… e poi gli hanno fatto fare l'apripista… con gli sci a "noleggio". Da NON addetto ai lavori sono un pò sorpreso, ma sicuramente ci sarà la sua logica e chiara spiegazione.