Coppa del Mondo, Carlsson inaugura il New Deal a Zurigo

0

In chiusura il congresso FIS con tante novità. Confermata Santa Caterina

Si chiuderà domani mattina, domenica 5 ottobre, all’Hilton Airport Hotel di Zurigo, il Meeting della Commissione tecnica FIS, Federazione Internazionale Sci iniziato martedì scorso. Durante la penultima giornata il nuovo presidente del Comitato per la Coppa del Mondo di sci alpino, appena eletto, Niklas Carlsson, ha aperto questa mattina i lavori per la prima volta nella sua nuova veste, parlando del futuro di questo sport e della Coppa stessa, così.

PRESENTE E FUTURO – «Il mio obiettivo – ha detto – è quello di lavorare nell’interesse dello sci, ma, in maniera specifica, spero di stimolare discussioni costruttive in chiave futura. Lo sci ha una lunga storia alle spalle  e grandi tradizioni, che ci hanno guidato fin qui, credo però che sia arrivato il momento di definire in maniera più analitica un progetto che porti il nostro sport più avanti, nel futuro. Dobbiamo trovare il modo di portare lo sci in tutti i Paesi in cui sia possibile farlo: vedo tante possibilità se lavoriamo con passione e impegno. Abbiamo la chance di diventare importanti per nuove generazioni di giovani e portarle a seguire il nostro sport. In più, ricordando sempre che siamo un’organizzazione sportiva e che lo sport deve rimanere la nostra priorità, dovremo comunque muoverci, per sviluppare al meglio la Coppa del Mondo, nell’ottica di trovare soluzioni per creare un valore commerciale importante attorno alla nostra disciplina». 

GARE – L’intervento di Carlsson è stato seguito dagli aggiornamenti dei direttori di gara per la Coppa del Mondo, Atle Skaardal e Markus Waldner, oltre che dal marketing manager Marcel Looze. Sia Atle che Markus hanno espresso grande soddisfazione per le ispezioni pre-gara effettuate nell’estate 2014, oltre alla loro grande attesa per la stagione che sta per iniziare. Non ci sono novità sul calendario femminile, mentre per quello maschile la notizia è già nota, anche se mancava di ratifica ufficiale, arrivata puntualmente: la discesa libera prevista il 28 dicembre sulla Stelvio di Bormio si disputerà, al 100%, a Santa Caterina, che ha già ospitato le gare femminili dei Mondiali nel 2005. Proprio lunedì 6 ottobre, fra due giorni, si terrà una nuova ispezione sul tracciato. Waldner è sicuro che Santa Caterina sarà in grado di ospitare un grande evento, grazie anche al fatto che il comitato organizzatore è lo stesso già collaudato più volte, con successo, per le gare di Coppa del Mondo sulla Stelvio e i Mondiali di Bormio 2005.   

 
Articolo precedenteMarlies Schild: 'Era il momento giusto per dire basta'
Articolo successivoWeirather: 'Per Sochi soffro ancora adesso'
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine