Copiosa nevicata su Flachau. Tutto pronto per lo slalom

0

Domani gara in notturna, Costazza: «Devo darmi da fare, subito»

Tutto pronto a Flachau, Land del Salisburghese, Austria centrale non lontano dalla Styria e paese che ha dato i Natali ad Hermann Maier, per il sesto slalom della stagione di Coppa del Mondo donne, previsto martedì 13 gennaio 2015 in notturna: ore 17.45 prima manche, 20.45 seconda. Shiffrin ha vinto gli ultimi due, a Kuehtai e Zagabria, per il resto successi di Maze a Levi, Hosp ad Aspen e Pietilae-Holmner ad Aare. 

NEVE – A Flachau non manca la neve, che è caduta in maniera abbondante anche nell’ultima notte. L’organizzazione come sempre ha lavorato perfettamente e ora la pista di gara si trova in ottime condizioni. 

ITALIA – Sei le azzurre convocate, hanno lavorato in cinque a Pozza di Fassa, con la squadra americana e Mikaela Shiffrin, tranne Federica Brignone, reduce dallo sfortunato (per le condizioni meteo) weekend senza gare di Bad Kleinkirchheim: Chiara Costazza, rientrata nel primo gruppo di merito, Irene Curtoni, Manuela Moelgg, Nicole Agnelli, Sarah Pardeller e Federica Brignone. 

COSTAZZA – «Ritorno dopo sette anni in primo gruppo – racconta Chiara  a fisi.org – ed è un bel risultato, ma sono dentro di poco e quindi non bisogna distrarsi. Spero di continuare su questa strada, il pendio è abbastanza facile e molto dipenderà dalla neve, speriamo di trovare una pista ghiacciata come piace a noi». 

MOELGG – «Ci siamo allenati bene questa settimana a Pozza di Fassa, dopo l’inforcata sulla pista croata vorrei fare meglio – ammette invece Manuela Moelgg -. Di Flachau conservo buoni ricordi, anche se non ho fatto tanti risultati, ma attaccherò a tutta. Ero entrata nei trenta dopo il 12simo posto di Levi e il 14simo di Are, poi ho avuto un po’ di sfortuna inforcando, cerchiamo di rimanere positive per fare meglio».

 
 
 

Articolo precedenteGross a Champorcher per preparare Wengen
Articolo successivoCortina raddoppia: venerdi' recupera la discesa di Bad
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine