Controllo ok per Dada Merighetti

0

Non ci sono conseguenze per l'azzurra, caduta nella prova della discesa

Ore 17.20 – Update – Ecco la comunicazione ufficiale della FISI – «Solo una forte contusione ossea per Daniela Merighetti, dopo la caduta di oggi nella prima prova della disca olimpica a Rosa Khutor. Questo è l’esito della risonanza magnetica effettuata nel pomeriggio dall’azzurra sotto il controllo dell’equipe medica federale. La 32enne bresciana non sarà al via della seconda prova domani e si prenderà una giornata di riposo, poi sarà fatta una valutazione con lo staff tecnico. Il fatto di non avere riportato nessun tipo di lesione ai legamenti lascia comunque ben sperare in un suo recupero per la gara».

ore 16.30 – Non ci sono gravi conseguenze per Dada Merighetti, che si è ‘schiantata’ nella prima prova della discesa libera femminile sulla Rosa Khutor di Sochi. La nostra discesista è stata ‘sparata in aria’ dal salto sullo schuss finale, prendendo una bella botta. Possiamo dire che ha ‘assaggiato’ la neve olimpica di Sochi…

In seguito a questa brutto atterraggio, la gara è stata interrotta e si è lavorato di badile per rendere più smussato il dente del salto. Trasportata in ospedale per accertamenti, è stata sottoposta anche a risonanza magnetica, che però non ha evidenziato lesioni. La Dada ha le pelle dura! I nostri inviati raggiungeranno domani Sochi, per cui ci affidiamo ad una dichiarazione rilasciata all’Ansa. «Sono stata lanciata a 5 metri d’altezza. Non è tanto la lunghezza del salto che pone problemi, quanto la sua altezza. Tanto più che si arriva alla cieca dopo una curva. Mi fanno un po’ male le due ginocchia».
Botta anche per Elena Fanchini, che è scivolata nelle reti, anche lei per fortuna senza gravi conseguenze, solo qualche graffio.