Come sta Irene Curtoni?

1
180

Spavento per un attacco d'asma al parterre. Oggi Senales con le slalomiste.

Dopo la prima manche si è dovuta sdraiare. "E’ vero, non stavo bene al momento. Ho avuto un attacco d’asma, non riuscivo a respirare. Credo che tutto ciò sia legato al problema di quel virus bronchiale che mi ha stremata in estate". ‘Ieie’ aveva dei discreti intermedi, da qualifica, poi ha ceduto nel finale. "Soelden è una gara che ti consuma, credo che questo abbia rimesso in luce il problema. Tuttavia non c’è nulla di sicuro, ho fatto diverse analisi perchè mi sentivo stanca, ma la colpa sembrava essere sempre per questo virus ai bronchi. Peccato, perchè tornata dall’Argentina stavo sempre meglio". A Ushuaia, dopo due mesi di cortisone. Quando si è ripresa dal mancamento, Irene è stata trasportata al centro medico in ghiacciaio. "Oggi inizio a stare meglio, fino a ieri un forte mal di gola e tosse. Parto comunque per la Val Senales a fare slalom". Da domani due giorni di ‘pali stretti’ in Senales con Manuela Moelgg, Denise Karbon, Nicole Gius. Intanto da ieri ci sono in Senales anche le atlete della C Valentina Cillara Rossi, Janina Schenk, Lisa Pfeifer, Tatiana Nogler Kostner, Alessia Medetti, Elisabeth Egger, Maria Nairz e la finanziera Maria Elena Rizzieri aggregata per l’occasione al team di Alberto Ghezze.

Articolo precedenteRammarico Simoncelli
Articolo successivoLe azzurre tornano sulla neve
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO