Colombi: «Finalmente ho centrato questa vittoria»

Le dichiarazioni dei protagonisti dopo la prima giornata degli Internazionali del Trofeo Topolino Sci di Folgaria

0
Colombi
Francesco Colombi in azione in slalom ©Alice Russolo

Francesco Colombi (1° classificato slalom speciale Allievi maschile) – Dopo tanti anni che ci provavo finalmente sono riuscito a centrare una vittoria in slalom nella fase internazionale. Sono molto felice. Mi sono trovato bene su tutti e due i tracciati di gara, soprattutto nel secondo che girava di più e si addiceva alle mie caratteristiche. Nella seconda manche ho dato tutto quello che avevo, anche perché avevo solamente sei centesimi da recuperare allo svedese Lindqvist, che era al comando a metà gara. Partecipare al Trofeo Topolino è sempre emozionante ed è da quando sono entrato nella categoria Children che sognavo di riuscire a vincerlo. Ci sono riuscito due volte: la prima nella categoria Ragazzi, ora nella categoria Allievi. Ho centrato il mio obiettivo e domani proverò a fare un’altra bella gara. Il mio nuovo sogno sportivo? So che da queste piste e dal Topolino è passata anche Mikaela Shiffrin: riuscire a esordire in Coppa del Mondo all’età in cui è riuscita a farlo lei non sarebbe male

Neja Dvornik (1ª classificata slalom speciale Allievi femminile) – Per me è la terza vittoria in due anni al Trofeo Topolino. Dodici mesi fa, al secondo anno nella categoria Ragazzi, riuscii a vincere sia in slalom gigante che in slalom speciale. Oggi sono riuscita a ripetermi, con due manche molto buone, anche perché al via c’erano alcune atlete di ottimo livello. Lo sci è una passione che ho fin da piccola e che mi è stata trasmessa dai miei genitori e dai miei due fratelli, che sono nel team nazionale sloveno.

Jaakko Tapanainen (1° classificato slalom gigante Ragazzi maschile) – Lo scorso anno fui sesto qui al Trofeo Topolino, sempre in slalom gigante. Questa volta è andata decisamente meglio, anche perché ci sono arrivato con un anno di esperienza in più. Sapevo che gli italiani erano tra i concorrenti da battere e così è stato. Il tracciato mi è piaciuto molto e la pista era preparata veramente bene. Domani ci riproverò in slalom.

Marco Abbruzzese (2° classificato slalom gigante Ragazzi maschile) – Era già un’emozione essere in gara oggi, salire sul podio lo è ancora di più. Sono soddisfatto del mio secondo posto, anche se nel finale sono arrivato un po’ lungo su una delle ultime porte e ho perso un po’ di terreno. Quando si attacca è facile commettere qualche errore e sono comunque contento della mia gara. Puntavo molto sullo slalom gigante, che è la specialità che preferisco, ma quest’anno ho lavorato parecchio anche in slalom e domani voglio riprovarci. Il Trofeo Topolino è di fatto la prima gara internazionale per noi giovani sciatori e, oltre al confronto agonistico, offre anche la possibilità di conoscere atleti di diverse nazioni.

Lorenzo Thomas Bini (3° classificato slalom gigante Ragazzi maschile) – Il terzo posto mi soddisfa, anche se potevo fare qualcosa di meglio: non sono riuscito a sciare come volevo e ho fatto qualche errorino sia nella parte alta che nella parte finale. Oggi partivo con un pettorale alto e quindi essere riuscito a salire sul podio è già un motivo di soddisfazione. Tra l’altro devo fare i complimenti agli organizzatori perché la pista ha tenuto molto bene e anche quando sono sceso io non era particolarmente segnata. Domani in slalom partirò con un pettorale migliore e proverò a migliorare il risultato di oggi.

Barbora Navakova (1ª classificata slalom gigante Ragazzi femminile) – È la prima volta che partecipo al Trofeo Topolino e riuscire subito a vincere è stato fantastico. Sapevo che c’erano molte brave sciatrici di altre nazioni, ma non sapevo bene cosa mi aspettasse. Un’esperienza nuova per me e davvero molto bella, non solo per il risultato di oggi. Mi sono piaciuti sia la località che il tracciato di gara.