Claudia Giordani, vittoria al 'fotofinish'

26
736

La nuova Presidente delle Alpi Centrali: "Non ci credo ancora.."

Claudia Giordani è il nuovo presidente del comitato regionale Fisi Alpi Centrali. Una vittoria al fotofinish per la milanese, una battaglia all’ultima preferenza. Si contano i voti, la tensione sale al centro sportivo Vismara a Milano: la Giordani e Carmelo Ghilardi sono seduti negli angoli opposti della sala. Il presidente dell’assemblea elettiva legge i verbali: "80% delle società aventi diritto al voto, 73,35% i voti espressi. Giordani 12795 voti, Ghilardi 12469. Claudia Giordani eletta presidente". Silenzio in sala, e diciamoci la verità, incredulità. Questa mattina Claudia Giordani aveva infiammato la platea, e tanti suoi sostenitori confidavano: "Un discorso con il cuore, sicuramente gli indecisi voteranno per lei perchè è il nuovo, si candida fuori dagli schemi". E’ stato propio così. Claudia non ci crede ancora: "E’ una grande vittoria, mi sono impegnata in queste tre settimane di campagna elettorale ma sapevo che sarebbe stata dura la battaglia. Alla fine sono riuscita a spuntarla, ringrazio i miei sostenitori. Adesso voglio valorizzare le capacità di tutti, ringrazio il mio sfidante perchè è stato un bel confronto". Esulta il presidente Giovanni Morzenti: "Sono soddisfatto, continua la linea federale anche a livello di comitati. Bene. La vittoria di Claudia è stata la vittoria della competenza e del cuore". Ecco l’elenco dei Consilieri eletti. Laici: Franco Zecchini, Raffaele Dorigatti, Marco Ripamonti, Federico Vertemati, Giuseppina Moro, Riccardo Affò, Natale Arrigoni, Daniela Zini, Marco Bocchiola, Dario Chiodelli, Giuseppe Barzasi, Luciano Belotti, Luca Doleni, Gianluigi Buffoni. Atleti: Omar Galli, Marco Cozzi, Ermanno Cattaneo, Lucia Arsuffi. Tecnici: Roberto Vitalini, Luca Bettineschi. Revisori dei Conti: Paolo Vollono (presidente), Paolo Combelli, Angelo D’Abramo.

Articolo precedenteMichael Moelgg, skiman di Manfred
Articolo successivoI gruppi Coppa del Mondo a Novarello
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

26 COMMENTI

  1. …grazie….siamo un paese democratico e sinceramente speravo ci fosse più rispetto nel posizionare le persone rispettando i voti degli elettori. Ci sono persone che hanno già "lavorato" e pur prendendo il minimo dei voti dalla base si ritrovano di nuovo nella stanza dei bottoni….Credo che alla base di tutti i successi ci sia l'umiltà di capire quando si è arrivati al capolinea….anch'io mi sono ritirata da atleta per non strascinarmi, il mio percorso era finito….comunque, spero che lavorino a favore dello sport….

  2. A questo punto mi aspetterei da chi è stato tirato in causa almeno una difesa(non d'ufficio) delle proprie ragioni e un impegno sincero a favore delle AC.
    Senza dubbio ai consiglieri è arrivato l'eco di queste nostre considerazione e sarebbe giusto si confrontassero con i tesserati anche fuori dalle sedi istituzionali.
    Sempre più stima per Lara !

  3. Buongiorno Jury…..la tua conoscenza ed il coraggio di mettere in evidenza manovre che dimostrano l'attaccamento al potere credo che ti porteranno ad avere attacchi dai medesimi…..è successo anche a me, ma non preoccuparti. L'onestà prima o poi verrà premiata!!!!….considerando che di gente che dava le dimissioni ce n'era, se vinceva la Giordani…..ma, come già detto e scritto ci vogliono uomini "veri" ….uomini che se ne andrebbero a casa se rispettassero quanto detto…..purtroppo…è così….FORZA CLAUDIA la base delle Alpi Centrali è fiera di averti!!!

  4. visti i piani del gruppo "vecchi" consiglieri (ci sono consiglieri che piuttosto che stare in consiglio con la claudia preferivano passare il resto della loro vita alle canarie, ma poi me li trovo lì vicepresidenti) non c'è da aspettarsi niente di nuovo anche negli incarichi.
    probabile che il gruppo "vecchi" consiglieri abbia già stabilito il tutto….
    se consideri che nel consiglio presidenza è entrato l'ultimo degli eletti tra gli atleti, vuol dire che gli altri tre hanno declinato l'invito per lasciargli il posto (mia supposizione perchè solitamente il posto viene data a chi ha più voti, per rispetto dei votanti)

  5. Oggettivamente, al di là della persona, riciclare come atleta, chi atleta non è, mi sembra atto di una politica vecchio stile(anche se per statuto è ammesso).
    Ricordiamoci poi che l'ex presidente ha ostenuto e chiesto voti ai vari comitati provinciali per sostenere Ghilardi a livello nazionale.
    Ricordiamoci poi che il comitato AC in qualità del suo ex presidente ha sostenuto Ghilardi anche contro il parere di importanti sci club…..
    Se Ghilardi fosse stato eletto come presidente AC immagino che l'ex presidente avrebbe ricoperto un ruolo di primo piano, ma anche oggi è nel consiglio di Presidenza.
    C'è qualcosa che non và nella "legge elettorale".
    La base voleva sinificativi cambiamenti.
    Cmq aspetto fiducioso la ripartizione degli "incarichi" operativi(responsabile sci alpino, fondo…).

  6. e c'è chi mi ha dato del vile per i miei commenti.
    Cara licia, come definiresti il giochetto dell'ex e il comportamento di chi l'ha voluto in consiglio di presidenza? Lo so che è lecito, ma non sportivo…direi piuttosto 'sporchivo'

  7. le nomine del consiglio di presidenza….comandano ancora loro….come previsto il giochetto dell'ex presidente per entrare come atleta nei 6 che contano.
    Lasciamo poi perdere il solito modo che ha la segreteria di scrivere la notizia dando del presidente entrante…la claudia è IL presidente….ma addirittura gli stipendiati la snobbano… Che ci sia una casta o delle tresche?….siamo da punto e a capo.

  8. Anche a me piacerebbe per curiosità la logica dell'esistenza dei consiglieri atleti se poi tali non sono…ma magari mi sbaglio e la prossima stagione vedrò l'ex presidente con il pettorale che parte dietro di me…solo perchè mi sembra sia nc (se è un atleta dello sci alpino).
    Comunque penso che in molti si facciano le nostre domande..aspettiamo risposte,,,

  9. per quanto riguarda i consiglieri atleti, sta anche alle persone che si candidano essere eticamente oneste, non guardare solo se i regolamenti permettono la mia candidatura….a meno che il mio intento non sia quello di rappresentare gli atleti ma solo quello di infilarmi nel consiglio di presidenza occupando il posto riservato agli atleti.

  10. Vorrei dire al nuovo Presidente(e mi ripropongo di scriverlo sul suo blog insieme ad alcune piccole riflessioni), che se è stata eletta, è perchè ha raccolto molti consensi, consensi di persone, di sci club, che si erano stufati delle alpi centrali gestite con logiche vecchie e stantie e che quindi ,nonostante le difficoltà che incontrerà, nonostante diversi consiglieri che forse non l'agevoleranno, deve tirare dritto e non guardare in faccia nessuno. E' questo che ci si aspetta da lei.

  11. Si, purtroppo lo statuto federele è vecchio ed uno continua ad essere atleta tutta la vita. Mentre al Coni Nazionale per lo stesso ruolo puoi candidarti solo entro gli otto anni a chiusura attività agonistica di alto livello.

  12. Avete ragione, sono mortificati. Noi che amiamo lo sport abbiamo appreso questa notizia con gioia. Con il tempo grazie a lei il Comitato riavrà quella dignità dimenticata.
    Speriamo che abbia il rispetto che merita, purtroppo dovrà farsi spazio in un ufficio di parte. Da atleta sono sconsolata nel vedere l'ex presidente eletto negli atleti per ultimo……buon lavoro….

  13. complimenti a tutti, alla Claudia, ai nuovi consiglieri, e fino alla base che ha VOLUTO il cambiamento…
    mi piacerebbe sapere chi è il responsabile delle notizie del sito alpicentrali, solita fredda notizia quasi di dispiacere….[b]:@sarà meglio metterli in riga subito ste maleducati/E !!!:@[/b]
    ….e qui sarà dura…

  14. Finalmente e per fortuna !!
    Meno politici più sportivi.
    Adesso attendiamo la ripartizione degli incarichi.
    Speriamo anche qui in un rinnovamento.:)
    Sono proprio felice che sia una donna, una sportiva VERA a guidare le AC.

  15. Complimenti … è strano dire che è una novità il fatto che una sciatrice vera sia diventata la responsabile del proprio sport… ma in Italia è proprio cosi. Si pensa sempre che gli atleti siano solo lo strumento in mano ai "politici" … finita la carriera tornano ad assere dei sig.nessuno da mostrare alle "fiere". Finalmente in Italia come all'estero si da la "gestione" a chi ne è competente e se lo merita.
    Certamente non è una garanzia di successo, ma almeno l'esperienza e la competenza verso un certo mondo e soprattuto la passione C'E'.

  16. Complimenti!! E' la prima volta che una donna viene eletta Presidente, una "vera" atleta , che conosce il nostro mondo come pochi, che ha passione e voglia di portare avanti i sogni e le ambizioni dei nostri atleti….Grazie Claudia per esserti messa a disposizione dello sport lombardo! Buon lavoro a tutto il gruppo!