'Ci concentreremo sul lavoro atletico prima di Ushuaia'

0
936

Theolier: «Dodici giorni di sci entro agosto, ma tanto lavoro a secco»

Confermatissimo il ‘plotone’ di Jacques Theolier che si avvarrà ancora della collaborazione di Vittorio Micotti, Alexander Prosch, Angelo Weiss e Simone Del Dio. Cristian Deville, Stefano Gross, Massimiliano Blardone, Davide Simoncelli, Giuliano Razzoli (gruppo WC) e inoltre Giovanni Borsotti, Manfred Moelgg e Patrick Thaler (A) formeranno il gruppo di lavoro degli slalomgigantisti. «Da giugno a Soelden faremo 50 giorni di sci, anche se la maggior parte del lavoro sarà concentrato da Ushuaia al primo atto di Coppa del Mondo. A metà giugno un periodo a Col de l’Iseran, poi a metà luglio sarà la volta di Zermatt. Quindi l’11 agosto voleremo a Ushuaia per tre settimane di lavoro. Prima tanta atletica. Infatti in accordo con Vittorio Micotti abbiamo impostato un lavoro che si basa parecchio sul lavoro ‘a secco’, sulla preparazione atletica», ha fatto sapere Theolier. In Terra del Fuoco saranno aggregati sicuramente Luca De Aliprandini e Roberto Nani, formalmente in B. Il primo atto intanto a Novarello dal 17 maggio con tre giorni introduttivi sul lavoro atletico, in cui all’ordine del giorno ci saranno anche le riunioni organizzative e l’incontro con il nuovo presidente Flavio Roda.

Articolo precedenteAC, il Consiglio si e' dimesso
Articolo successivoIl punto di Simone Stiletto
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...