Chiara Costazza: 'Un passettino avanti'

0

La fassana da Aspen: «Non riesco a sciare come so fare»

Sentimenti contrastanti per Chiara Costazza, classe ’84, trentina di Pozza di Fassa, 1 vittoria e due podi totali in Coppa del Mondo, dopo il 13esimo posto finale nel secondo slalom stagionale, ad Aspen: una prima manche senza errori, ma anche senza (troppa) velocità, una seconda decisamente migliore, quanto meno per la sciata, anche se alla fine le posizioni recuperate sono state ‘solo’ tre. Dopo il 20esimo posto in Finlandia, chiara quantomeno è rientrata, complice anche ritiri e infortuni, nel primo gruppo di merito nella specialità. 

COSTAZZA – «Un passetto avanti rispetto a Levi – ci dice proprio Chiara -. Ancora non sono riuscita a sciare come so, ma almeno nella seconda manche ho tirato qualche buona curva. Ho molto da lavorare, ancora, ma so che posso fare bene». 

Articolo precedentePfelders, vince Sauter. Gariboldi quinto
Articolo successivoNicole Hosp risorge e vince in slalom ad Aspen
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine