Chiara Carratu, la prima napoletana in azzurro

2
295

"Le mie coetanee a Napoli non sanno cos'è lo sport, figuriamoci lo sci.."

“Solo ora mi rendo conto che sto scrivendo la storia dello sci napoletano”. Chiara Carratu, classe’90, fa parte del gruppo ‘atlete di interesse nazionale’, e in questi giorni al Passo dello Stelvio è aggregata al team di Coppa Europa. La Carratu è la prima napoletana della storia a far parte della squadra nazionale, un traguardo davvero sensazionale per la giovane partenopea, iscritta con lo sci club Napoli ma da cinque anni in quota al gruppo 3punto3 di Christian Castellano. “Un sogno che si avvera, sono davvero felice. Fino a due anni questo traguardo era impensabile, adesso sono qui aggregata alla squadra azzurra. Certo, una meta fanatstica, ma che vuole essere un nuovo punto di partenza per un’altra sfida. Adesso devo guadagnarmi la Coppa Europa andando forte”. Poche gare a livello Children poi al primo anno giovani con Castellano alcune soddisfazioni, i primi risultati. “Purtroppo però nell’estate mi sono fatta male al ginocchio e ho fatto fatica un anno per riprendere fiducia nei  miei mezzi. Poi pian piano ho recuperato, e l’anno scorso ho centrato risultati rilevanti come la vittoria in superG a Santa Caterina ed il secondo posto in slalom a Cortina, gare del circuito fis giovani. Poi a Falcade la gioia più bella, ovvero il quinto posto assoluto ai campionati italiani in slalom. Quel risultato è stato quello che mi ha fatto decidere di non mollare, di provarci ancora, anche se non rientravo nei piani della nazionale. Certo, adesso ancora meglio con la convocazione in azzurro, anche se voglio cercare di allenarmi ancora con Christian, come ho fatto già in primavera per una settimana allo Stelvio e in due raduni in Val Senales”. Chiara Carratu, la prima napoletana nello sci che conta dicevamo, “e pensare che a Napoli le mie coetanee non sanno cos’è lo sport, figuratevi lo sci…”. Ora il difficile compito di farlo conoscere alla sua gente.

 

2 COMMENTI