Chi va ad Adelboden per il gigante?

2

Peraudo? Franceschetti? Giulio Bosca?

Chi va ad Adelboden sabato? Il carabiniere Adam Peraudo che ha vinto la classifica assoluta del gigante di oggi del Grand Prix davanti ai poliziotti Rocco Del Sante e Michael Eisath? Giulio Bosca del gruppo Coppa Europa? Pietro Franceschetti leader del circuito Grand Prix Giovani? In Coppa Europa è andato forte Andrea Ballerin, ma in slalom: il poliziotto è l’unico comunque di questi nei 100 al mondo. Da regolamento può correre solo uno fuori dai 100.

NESSUN DISCESISTA – Intanto è sicuro che Christof Innerhofer e Matteo Marsaglia non saranno al via ad Adelboden, nemmeno Peter Fill. Il contingente è di dieci posti, o meglio nove più il ‘posto fisso’ fatto da Luca De Aliprandini.

TRAINING  – Intanto i sei sicuri si stanno allenando in vista dell’appuntamento: Davide Simoncelli, Manfred Moelgg, Florian Eisath, Luca De Aliprandini e Roberto Nani, quest’ultimo guarito dall’influenza, sono in Val di Fassa. Massimiliano Blardone invece si sta allenando a Bardonecchia.

2 COMMENTI

  1. L’Italia ha dieci posti a disposizione e al momento 6 atleti convocati. Se ho capito bene il pensiero di Ravetto in CdM ci si va non come premio ma solo per merito e la Coppa Europa è il trampolino di lancio.
    Al di là delle mie opinioni, che non contano nulla, questi i risultati:
    Franceschetti ’93 è essenzialmente uno slalomista e in CE in gigante ha una sola partecipazione all’attivo con un 38° posto ed il 34° tra gli italiani delle liste FIS.
    Bosca ’90 ha più convocazioni in gigante con piazzamenti intorno alla 40a posizione più un 21 posto nell’ultimo gigante di St. Moritz.
    Peraudo è un “veterano” in CE con un podio, diversi piazzamenti anche se quest’anno i risultati non sono ancora arrivati.
    Quattro posti ovviamente non si possono assegnare, visto che solo Ballerin è nei 100 (segnalo che Eisath è giusto 100… se dovesse diventare 101 l’unico posto oltre il 100° lo prenderebbe lui).
    Altri? Ploner e Gufler sono “vecchi” e non li convocano: da notare come Ploner fosse in America a fare delle NorAm Cup durante le gare di CdM americane e nonostante ci fossero posti non è stato chiamato.
    Michael Eisath , nonostante vinca o arrivi tra i primissimi in gare FIS, non è praticamente mai convocato in CE.Non vado oltre
    Pertanto sarei molto curioso che mi si associassero i concetti di “cronometro” e di risultato qualora si volesse convocare qualcuno. Chi ha dimostrato in assoluto di valere la CdM? Nessuno…?
    Poi la mia opinione è molto diversa: io credo che i posti in CdM vadano sempre onorati e quindi coperti, e non solo ora che ci si accorge che, da 8 posti utilizzati fino ad oggi, si riesce a coprirne solo sei e la cosa per una federazine di punta inizia a essere imbarazzante.