Che prima manche a Val d'Isere

5
208

Sfida Italia-Austria nella prima manche del gigante di Val d’Isere. C’è il sole in Savoia, la Face Bellevarde è sempre insidiosa e difficile. Al comando Marcel Hirscher, ma Max Blardone è ‘attaccato’ a cinque centesimi, davvero impressionante nel finale di gara. Terzo Baumann a 24, quindi Schoerghofer a 37, poi Manfred Moelgg a 49, Alexander Ploner a 72, Reichelt a 89, Raich a 93. Nono tempo per il norvegese Svindal a 1"06, di nuovo fuori Carlo Janka, non sono partiti Cuche e Miller, peccato per Davide Simoncelli fuori dopo un ottimo primo intermedio. Nei trenta altri azzurri: 17° Alberto Schieppati, che paga 2"47 e 22° Michael Gufler a 2"97; 35° Antonio Fantino, out Omar Longhi, Wolfgang Hell e Adam Peraudo (al debutto), arrivati solo ieri dalla Coppa Europa.
Seconda manche alle 13.15.

Articolo precedenteDa San Vigilio a Val d'Isere
Articolo successivoDidier Cuche deciderà all'ultimo momento
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

5 COMMENTI

  1. E che carattere Fantino, con quel numero di partenza e su una pista che è insidiosa anche per i vecchi marpioni della WC , SI PIAZZA A 16 CENTESIMI dalla 30.ma posizione e sfiora la qualifica alla 2.manche alla sua terza (se non sbaglio) esperienza in WC.