C'è Consiglio Federale

4
347

Caso Frattarelli: più no che si. Noris: "Non dobbiamo farcelo scappare"

Domani c’è Consiglio Federale. Fra i punti all’ordine del giorno ci sono le questioni riguardanti il marketing e la comunicazione, comprese le novità circa l’ufficio stampa. Si voterà su un nuovo incarico: il presidente Giovanni Morzenti preferirebbe affidare ad una società esterna tale compito. Si parla di Metafora, Adnkronos, e anche altri nomi sarebbero al vaglio, staremo a vedere. E poi il tanto discusso discorso del marketing. Robert Brunner si occuperà di relazioni con gli sponsor in essere e la gestione degli atleti, un ruolo importante per la visibilità dell’Italia dello sci. E Antonio Frattarelli? E’ stato incaricato come consulente responsabile della gestione del marketing e della comunicazione, ma proprio in queste ore sembra che l’ex presidente di Salomon Italia sia sul punto di non accettare l’incarico. Non ci sono dichiarazioni ufficiali in merito, ma sembra che non abbia trovato l’accordo su ruolo, metodologie e organizzazione del lavoro. Non sembra insomma una questione economica. Intanto il vice presidente vicario Fisi Antonio Noris afferma: "Frattarelli è una persona competente, intelligente. Sta solo a noi non farcelo scappare". Inoltre in Consiglio Noris proporrà la costituzione di una commissione che studierebbe l’agonismo over 20.

Articolo precedenteMarketing e comunicazione, a che punto siamo?
Articolo successivoTest atletici a Novarello
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

4 COMMENTI

  1. Uno come Frattarelli, abituato a fare il manger con la massima libertà di azione, probabilmente ha fiutato qualcosa che non gli garba. Presiedere un organismo di staff in federazione non è la stessa cosa di rivestire il ruolo di responsabilità in una azienda. Sono due realtà molto diverse, anche se sarebbe sempre auspicabile che venissero condotte con la stessa oculatezza.