Carca su Soelden: «Sono curioso, comunque fiducioso»

Da lunedì azzurri in Val Senales. A ore le convocazioni per il primo atto 2017

0
Max Carca @Andrea Chiericato

Fra una settimana il primo gigante della stagione 2017 di Coppa del Mondo, nel tradizionale scenario del Rettenbach di Soelden. Il direttore tecnico Max Carca, che abbiamo incontrato a Verona all’evento Falconeri, ci parla della preparazione all’appuntamento austriaco.

UN BUON LAVORO – Eccolo: «Abbiamo lavorato bene, il programma di avvicinamento a Soelden è stato positivo. Certo, abbiamo perso al momento Giovanni Borsotti, ma guardo con fiducia all’appuntamento di domenica prossima. La squadra sta benone. In Argentina c’era un Manfred Moelgg davvero in forma, peccato per il rallentamento delle ultime settimane a causa di un piccolo infortunio. Negli ultimi allenamenti in Europa, ho visto un Roberto Nani in crescita. E’ più sereno, più tranquillo, un bene insomma. Sono molto curioso del primo gigante, la gara è sempre la gara».

CRONOMETRO – Il DT azzurro continua nell’analisi ad una settimana da Soelden. Ci dice il piemontese: «Gli stranieri? Abbiamo fatto cronometro con la Francia e con la Germania. Non ho visto grandi differenze, ma l’allenamento a volte non è veritiero. Ci sono tante variabili in gioco, è da prendere con le pinze. Se devo far un nome che mi ha impressionato dico il tedesco Stefan Luitz».

VAL SENALES – Intanto la squadra da lunedì scierà sul ghiacciaio della Val Senales per l’ultima rifinitura. Venerdì raggiungeranno poi Soelden. Domenica 23 il primo atto della stagione. Intanto domani saranno svelati i due restanti posti per il contingente azzurro formato da nove unità. Vedremo.