Carca: «Deluso dallo slalom, adesso in Norvegia per mettere le mani sulla Coppa di discesa»

Venerdì la prima libera sulla Olympiabakken

0
Il dt Max Carca in ricognizione sulla Corviglia ©Andrea Chiericato

Archiviata la rassegna iridata di St.Moritz, il direttore tecnico Max Carca ritorna sulle gare mondiali e fa sapere: «Abbiamo fallito l’appuntamento con il Campionato del Mondo, l’appuntamento più importante della stagione. E’ stato lo slalom la delusione più grossa. Non tanto per non aver conquistato la medaglia, dal momento che la concorrenza è altissima, ma dal fatto di non essere stati mai in gara e di non averci mai provato davvero. La preparazione, e ringrazio lo staff a questo proposito, è stata curata in ogni dettaglio. In gara abbiamo proprio mancato».

LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO DI DISCESA

OBIETTIVO COPPA DEL MONDO – Carca intanto volta pagina e guarda al futuro: «Adesso la trasferta norvegese. Ci sono due discese più quella delle finali di Aspen. Fill e Paris sono primo e terzo nella Coppa del Mondo di discesa, abbiamo un’opportunità importante per bissare il trionfo dell’anno scorso». La conquista della Coppa del Mondo di discesa, una doppietta leggendaria, sarebbe il miglior antidoto per scacciare dubbi e delusioni iridate. La squadra azzurra rimane forte e competitiva, nonostante la debalce in Engadina. E allora ecco i convocati azzurri per le gare di Kvitfjell, Norvegia, dove da venerdì sono in programma due discese e un superG: Dominik Paris, Peter Fill, Werner Heel, Emanuele Buzzi, Guglielmo Bosca e Matteo De Vettori.

Peter Fill ©Agence Zoom
Peter Fill ©Agence Zoom