C maschile in via di definizione

28
5874

Dentro tutta la Leva '94 e Franceschetti. In dubbio ancora Ravelli

Ieri a Milano si è svolta la Commissione Giovani. Proviamo a fare i nomi, partendo dalla squadra C maschile, per la stagione 2012-2013, tenuto conto di voci ed indiscrezioni, le prime annotazioni insomma. Devid Salvadori intanto ha accettato ufficialmente l’incarico. Innanzitutto partiamo dagli esclusi, di coloro che l’anno scorso erano già in squadra C. Non saranno più ‘della partita’ Alessandro Brean e Francesco Romano (entrambi Senior), Hubert Franzelin, che con molta probabilità lascia l’agonismo, e anche Carlo Beretta non dovrebbe più far parte della squadra. Gli altri invece tutti confermati: Stefano Baruffaldi, Aaron Hofer, Matteo De Vettori, Fabian Bacher, Ivan Codega e Alex Zingerle. Inoltre in blocco in squadra C anche gli atleti della Leva Nazionale ’94: Emanuele Buzzi, Henri Battilani, Nicolò Menegalli, Daniele Sorio, Alex Hofer e Michele Gualazzi. E poi c’è ovviamente Giulio Bosca, vincitore del circuito Grand Prix Juniores, e fra i nuovi innesti Pietro Franceschetti. E Andrea Ravelli, già escluso dalla squadra B? E’ ancora in forse, mentre sul tavolo ci sarebbero ancora uno o due nomi, oltre ad un gruppetto di ’95 che farà alcuni raduni con la squadra. Il progetto è quello di una squadra più ampia, forte di un confronto serrato con i Comitati regionali e gli Sci Club. Una squadra C con numeri maggiori, ma che terrà conto anche  di quegli atleti che in un primo momento sono stati esclusi e metterà continuamente sotto esame i suoi componenti. Insomma, una squadra giovanile che non sarà certo un punto di arrivo, un traguardo.

Articolo precedenteIl Comitato ligure in festa a Savona
Articolo successivoC femminile, lavori in corso
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

28 COMMENTI

  1. Concordo pienamente con Zano sul fatto che sia una VERGOGNA lasciare a casa dalle squadre nazionale gente come Ballerin e Varettoni, i quali (in un sistema dove una persona a 22/23 anni é reputata vecchia) saranno obbligati a smettere fra poco perché non gli é mai stata data nessuna possibilitá…tanto sono "vecchi"!

  2. ragazzi, calma! quanto baccano per una convocazione in squadra C! Ravelli è un atleta in gamba, saprà sicuramente farsi valere. Se non fosse inserito in squadra, non dimenticatevi che fa parte delle Fiamme Gialle e avrà comunque la possibilità di allenarsi ed essere seguito. Starà a lui dimostrare di valere la Coppa del Mondo. Guardiamo l'esempio di Stefano Gross: un anno di C (o due, non ricordo) e poi a casa. Ora è uno dei più forti slalomisti del mondo e va sul podio a Schladming!

  3. … se proprio dobbiamo sorprenderci, facciamolo per gente come Ballarin che è fra i più forti in ASSOLUTO, è del 89 e non è nemmeno in squadra, Varettoni vincitore di una gara di C.Europa quest'anno e non è in squadra, … ecc.ecc. ecc.

  4. Siamo alle solite … a me non importa mettere uno contro l'altro. Ravelli è bravissimo e giustamente da 3 anni gli è stata data la possibilità di dimostrare quello che vale in Nazionale, Franceschetti è altrettanto bravo ma mai fino ad ora aveva avuto questa possibilità. Ora dobbiamo solo sperare che entrambi possano emergere rispetto agli Svizzeri, Austriaci, Francesi … diventare o restare il più bravo della parrocchia non conta nulla. Nello specifico i due non sono paragonabili … Ravelli è un forte liberista, Franceschetti un forte slalomista … in gigante, guardando i punti Fis, si equivalgono. Comunque io vi faccio una domanda se Ravelli nonostante la sua indubbia capacità fosse stato a casa a vedere gli altri allenarsi con la Nazionale non pensi che si sarebbe un pò irritato ? Ora credo che una possibilità si debba dare a tutti quelli CHE SE LA MERITANO. C'è chi l'ha avuta e chi, nonostante non fosse inferiore, NO.

  5. @zano
    Se dobbiamo fare una discussione onesta si deve paragonare Ravelli a Franceschetti e non a Plank, Casse ecc. Purtroppo Ravelli paga il fatto di essere entrato "troppo presto" nel giro che conta.
    Per intenderci meglio, nulla contro Franceschetti, ma andiamo a paragonare lui e Ravelli, quanti titoli Italiani ha vinto l'uno e quanti l'altro, nelle liste FIS come sono messi ?

  6. due precisazioni
    DELIO NEGER: non ho mai scritto che si son fatti delle pugnette … TUA PURA INVENZIONE … se deve esserci una discussione deve essere onesta altrimenti diventi solo un Ultras
    HOMER: sarei molto felice che Ravelli avesse più successo di Plank, Patschaider e Casse … un primo, secondo terzo e quarto in Coppa del Mondo ci farei la firma.
    Vedete molti di voi si schierano in favore di un amico a scapito di un altro … io non sono così. Se un ragazzo VALE è giusto che sia in Squadra e mai ho pensato o scritto che si deppa per questo espellere un altro. RIPETO Cerchiamo di essere tifosi ma non ULTRAS. Ravelli merita sicuramente la Nazionale, è uno molto bravo. Lui ha avuto la possibilità e capacità di entrarci 3-4 anni fa, altri altrettanto bravi hanno avuto analoghe capacità ma non analoghe possibilità. Comunque sono discorsi da BAR … credo che pochi di noi sappiano realmente chi meriti e chi no… ci basiamo quasi solo sulle classifiche, ma le classifiche a 18 anni non dicono tutto.

  7. Si ronci ha fatto un 21esimo e un 27esimo, tra l'altro il 27esimo in Bulgaria su 32 arrivati prendendo 4 secondi dal norvegese kristoffersen (classe 94); Ravelli nei top 25 ben 4 volte, 3 in dh e 1 in sg, de vettori si è anche lui messo piu volte in mostra in coppa Europa! Battilani ha 3 risultati nei top 20 in discesa! Questi atleti cos'hanno meno di Giordano che è stato inserito in b?? E soprattutto sono allo stesso livello dei nuovi inserimenti in c?! Lo stesso discorso va fatto per aaron hofer e baruffaldi! Il primo ha centrato i top 30 a sarentino in super g, il secondo è l'unico italiano che si è saputo mettere in mostra ai mondiali con un 6º posto in dh ed un 11º in sg! Questi atleti piu orientati alla velocità e con già buoni risultati hanno davvero qualcosa a che fare con la nuova c? Devono passare l'estate a fare slalom e gigante? A mio umil parere sono stati messi sullo stesso piano atleti con livelli ben differenti mentre l'unico che ha avuto giustizia è stato ronci, inserito dove merita di essere, ma con lui dovevano esserci altri giovani in B e senza alcun dubbio Ravelli!

  8. Mi è sfuggito nel mio commento solo la parola "giovane"… quella si, Ravelli è sicuramente giovane… ma penso che la sua esclusione dipenda dal fatto delle opportunità, ed è quello che volevo intendere io.
    Se uno ha avuto l'opportunità di allenarsi, diciamo ad un livello superiore essendo in squadra nazionale, per 3 stagioni e i suoi risultati sono rimasti sempre gli stessi ( o – , sinceramente non so) pur non avendo avuto infortuni a quel che so…. purtroppo per lui è meglio se lascia il posto ad altri per sfruttare questa opportunità……
    Sui mondiali giovani la mia opinione è che non bisogna venir matti a cercare 'sti risultati… il vero gradino è "farsi vedere" in coppa europa… stile Nani e anche Ronci…

  9. zano tengo a precisare che per i mondiali i ragazzi si sono allenati 2 giorni con condizioni meteo non adatte non 15!!…e vero non sono arrivati grossi risultati (medaglie) ma nelle discipline veloci tutti si sono difesi molto bene.nelle tecniche sono andati male ok ma cio non vuol dire che gli atleti e lo staff in questi due anni si sono fatti le pugnette come dici tu.nelle tecniche mancavano i tuoi atleti per fare medaglia d'altronde.

  10. A conferma di quanto scritto sotto, Ricordo che per 3 anni consecutivi abbiamo vinto i Mondiali di Libera ( mi pare Patscheider, Plank, Casse) poi sono spariti. Avere dei Talenti a 18 anni e poi non farli crescere adeguatamente è da FOLLI.

  11. Cambiando un pò argomento, ma per stimolare nuove discussioni, sono anni che all'estero si fanno accordi con una stazione sciistica per avere a dsposizione una pista per allenamenti di Libera e S.Gigante. Una pista attrezzata con protezioni e sistemi di monitoraggio ( intertempi e telecamere) che permettano in diversi momenti dell'anno di far allenare i ns ragazzi. Ricordo che molti anni fa gente come Marconi, Beccari, Furli, Donei … affittavano a proprie "spese" un pista a Cervinia e si allenavano "privatamente". Una delle giustificazioni che si sono date quet'anno per la mancanza di risultati è stata proprio questa. Nessun allenamento specifico in Argentina e nessun allenamento in USA o Canada dove c'era una pista dedicata e dove sono state diverse squadre. Possibile che fra Artesina, LaTuille, Tarvisio, Sarentino, …senza andare a Bormio o in Val gardena non ci sia una società Funivie che abbia interesse a farlo ? Negli Slalom abbiamo POZZA con l'Alloch ( … ma anche Madesimo e altre località) . Roda visto che tu sei uno da "FATTI NON PUGNETTE" cerca di colmare questa lacuna.

  12. premetto che condivido completamente : Ravelli non può essere escluso dalla squadra anzi penso avrebbe dovuto piuttosto essere affiancato alla B.
    Certo i Mondiali di Roccaraso non sono stati grandiosi per l'Italia ma bisogna dire che sono stati anche pesantemente condizionati dal tempo e soprattutto da temperature alte e non solo la formazione Italiana non ha portato a casa granchè (vedi la più quotata Austria….) spesso hanno fatto medaglia atleti delle retrovie.
    comunque voglio dire a Zano che i nostri ragazzi sono stati si a Roccaraso prima dei mondiali ma solamente 3 giorni (non 10/15!!!)di cui due ti tempo infame che non ha permesso loro neppure di salire .Ronci si è fermato alcuni giorni di più, tutto qui, quindi direi che da questo punto di vista non sono stati propio avantaggiati.per il resto certo è vero che in casa ci si aspettava qualcosa di più!

  13. Appunto! Cattiva gestione. Sfortunata quanto si vuole, ma in termini di risultati nada! Naturalmente nessuno vuole intaccare l'onorabilità ed il valore dei tecnici e del coordinatore impiegati sul campo, ma ciò non toglie che i risultati negli ultimi due anni sono stati molto, ma molto più scarni rispetto alle precedenti 4 edizioni dei mondiali Juniores!

  14. Enrico sinceramente penso che la ns partecipazione ai mondiali Junior in CASA sia stata un disastro Già lo avevo scritto e ho ricevuto insulti e improperi, ma la verità è che non abbiamo preso nemmeno una medaglia nonostante la ns squadra si fosse allenata sulle piste di gare per 10/15 gg più degli altri.
    Ulcuni hanno detto che è dipeso dai pettorali alti dovuti agli alti punti FIS dei ns … probabilmente è vero ma a chi spettava il compito di fare arrivare i ns giovani con i punti bassi facendoli partecipare a gare ad hoc ? Inoltre, a parte Ronci, i Gigaslalomisti che si sono piazzati ai primi posti dei Camp. Italiani J. sono stati lasciati a casa. Anche la programmazione dei Campionati Italiani Gigante e Slalom DOPO i mondiali è stata una sciocchezza. Se notate ho parlato sempre di pecche logistiche/organizzative … sul valore tecnico dei ns allenatori non mi permetto di dire nulla non avendone le competenze.

  15. Ravelli, secondo me paga la cattiva gestione dei giovani dell'era Dalmasso. Mi dispiace dirlo, ma da quando il gruppo dei giovani è stato tolto a Roda ed il coordinatore è diventato Dalmasso, abbiamo raccolto nemmeno la metà dei risultati della gestione precedente. Sfortuna sicuramente.

  16. @pescaemare
    in effetti è giusto lasciare il posto a un giovane dato che Ravelli ormai ha trentanni e ha stufato. ma stai scherzando!!!!!!!!!
    Andrea Ravelli é il miglior punteggiato in Italia in SuperG il terzo in Italia in discesa libera e il settimo in gigante. Quest'anno ha vinto il Campionato Italiano giovani di discesa libera è arrivato secondo in superG era secondo in gigante nella prima manche e poi è uscito. Trovami un "giovane" più meritevole di stare in Nazionale.
    Probabilmente Andrea paga il fatto di essere entrato in Nazionale 4 anni fa contro il volere di molti e di essere ormai considerato vecchio.
    @Drjekill
    Ottima riflessione la tua, in effetti un giovane che in una stagione partecipa a "solo" 36 gare fa un po pensare

  17. @pescamare…avrebbe senso se 'lasciasse il posto' a qualcuno più forte di lui..ma visti i nomi non mi sembra proprio. Che senso ha avuto prendere in squadra un ragazzo al primo anno giovani e poi 'mollarlo' a nemmeno 20 anni senza un motivo ben preciso? Forse se l'avessero gestito meglio avrebbe fatto il tanto citato salto di qualità come hanno fatto gli altri nostri atleti della squadra B che hanno mediamente 2-3 anni più di Ravelli e iniziano ora a raccogliere. Se la sua esclusione venisse confermata sarebbe l'ennesima ingiustizia (per non dire c….a) dello sci italiano.

  18. Se vale il bravo ravelli lo farà vedere…. al momento se lascia il posto ad un altro è meglio… se no siam sempre li…. tieni questo… tieni quello… e poi non riesci a dare opportunità ai giovani!!!…. quindi la morale è: botte ubriaca e moglie piena… non va!!!

  19. Si mi sembra giusto, Ravelli ha solo un 16esimo in coppa Europa, avremmo la squadra c piu forte al mondo! Baruffaldi con un 6 ai mondiali, de vettori piu volte nei 30 in ec, battilani nei 30 in dh e Ravelli idem!… In altre nazioni avrebbero trovato senza dubbio posto in squadre maggiori, ciò significa che lo sci italiano va a gonfie vele!! Ci permettiamo di discutere la presenza di un '92 polivalente in squadra c, siamo fortissimi evidentemente!

  20. Dopo 2 anni di "perchè e come mai" … finalmente Pietro Franceschetti è stato preso in squadra. A suon di risultati si è conquistato il posto…come, d'altra parte, deve essere per tutti. Complimeti Pietro, Complimenti Staff Nazionale e complimenti a tutti coloro che sin da quando era baby hanno creduto in lui ( genitori, allenatori, amici)