Buona notte da Zagabria

0
289

Razzoli ha il 10, Moelgg 14. Ottimismo Theolier: "Tutti competitivi"

Domani a Zagabria il terzo slalom della stagione. Sulla collina di Sljeme, prima manche ore 14.45 e seconda 18, Giuliano Razzoli parte con il pettorale 10, Manfred Moelgg ha invece il 14. A seguire Cristian Deville con il 21, Patrick Thaler numero 40 e Stefano Gross il 50. "Ho un feeling particolare con questa pista. Due anni fa con il 43 è arrivato il primo podio in Coppa del Mondo, l’anno scorso la prima vittoria", fa sapere il ‘Razzo di Minozzo’, atleta dell’anno Gazzetta, che continua,"Si parte con un ripido, ben in piedi, poi il lungo e determinante piano centrale, e quindi altre dieci porte su un muro che portano al traguardo. Arrivo a questo appuntamento con le idee chiare, senza più problmemi per l’operazione dato che scierò senza tutore alla mano. Parto deciso, per vincere". Ma non c’è solo l’oro di Vancouver. Jacques Theolier, il responsabile del team, lo ripete quasi allo sfinimento: "Occhio a tutto il gruppo. Moelgg ha già fatto podio a Zagreb, ed è tornato a sciare con la brillantezza che lo ha contraddistinto sempre. Poi c’è Deville, uno che in due gare ha dimostrato cosa è capace di fare. Quindi c’è un Thaler che dopo la vittoria a Campiglio in Coppa Europa scia più sicuro, sciolto. Infine Gross, quello che a Ravascletto mi è piaciuto di più. Insomma siamo tutti competitivi".