Brignone: ‘Allenamento ok con condizioni variabili’

Federica da Ushuaia: «Adesso si lavora per Soelden anche sui materiali»

1

Da Ushuaia arrivano feedback interessanti per Federica Brignone anche sugli allenamenti svolti nella prima settimana abbondante, quella delle grandi nevicate sulla località della Terra del Fuoco.

PAROLA A FEDERICA BRIGNONE – «Sinceramente nei primi sette giorni ho lavorato benissimo: è vero, ha nevicato tanto, ma comunque abbiamo fatto un super allenamento in slalom e gigante con condizioni variabili e sappiamo tutti quanto sia importante. Ovvio che invece nella seconda settimana avrei voluto fare un passo avanti e iniziare a fare un lavoro più specifico in vista di Soelden, magari con neve dura, ma non ci siamo riuscite troppo perdendo anche un giorno per le condizioni meteo. Poi ho fatto un po’ di giorni di superG, con buone condizioni e chiuderò lavorando solo in gigante, dopo una pausa per non affaticare troppo il ginocchio, anche perché devo testare un po’ di materiali e fare giri ‘veri’ con il cronometro».

Articolo precedenteAlta Badia, trent’anni di gare in Coppa del Mondo
Articolo successivoParallelo di Capodanno, da Monaco a Garmisch?
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

1 COMMENTO

  1. Per la neve dura e il ghiaccio ci saranno i ghiacciai europei al rientro….meglio così!!! Il molle e le condizioni difficili sono il vero tallone d'achille per le nostre….e quest'anno avranno così un'arma in più da giocarsi in caso di condizioni variabili…senza più scuse….o almeno speriamo! Buoni ultimi giorni di lavoro argentino 😉