Borsotti&Pinturault, 'guerra' su tutti i fronti

0
423

Giovanni secondo oggi, ma guida nella generale ed in gigante

Guerra su tutti i fronti. Battaglia totale. Sessantacinque punti di vantaggio nella Coppa Europa di gigante e trentacinque in quella assoluta per Giovanni Borsotti sul francese Alexis Pinterault. Il carabiniere di Bardonecchia sempre leader, anche se oggi il round sulle nevi tirolesi di Kirchberg va al transalpino. Primo e secondo nel gigante, sul gradino più basso del podio intanto un altro azzurro, Florian Eisath, a piccoli passi in crescita anche in Coppa del Mondo Dodicesimo Michael Gufler, trentesimo Alex Zingerle, squadra C. Trentaduesimo il poliziotto Kurt Pittschieler, quindi out nella prima Michael Eisath, Fiamme Oro, Roberto Nani dell’Esercito e Mattia Casse. "Ma attenzione, Mattia era più veloce di Borsotti, ma ha perso uno sci. Tuttavia non si è trattato di un impatto particolare con la neve, quindi per sicurezza si è provveduto a cambiare l’attacco. Borsotti intanto continua ad andare forte, e il fatto che al parterre mi ha detto che cercava la vittoria, significa che non si accontenta mai. Bene il giovane Zingerle, mi aspettavo di più da De Aliprandini e dai militari", chiosa Alessandro Serra. Il carabiniere Adam Peraudo e Luca De Aliprandini, Pianeta Giovani, non hanno concluso la seconda manche. Domani slalom. Fuori Eisath, Peraudo e Gufler, dentro Francesco Romano, squadra C, il poliziotto Andrea Ballerin, il forestale Jacopo Di Ronco e Marco Ferrarini della B: esordio stagionale per il reggiano dopo l’infortunio.  

Articolo precedente35 atleti al traguardo su 133 nello slalom di La Thuile
Articolo successivoIn testa c'
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...