Bormio, nove gli azzurri in gara

0
2289

Non corrono Marsaglia, Casse e nemmeno Staudacher

Claudio Ravetto e Gianluca Rulfi hanno deciso. Dei 12 azzurri al via nelle due prove, 9 sono quelli selezionati per la discesa di domani. Sulla pista Stelvio alle 11.45 si corre la terza discesa della stagione, dopo Lake Louise e Val Gardena. La gara di Beaver Creek infatti è stata annullata e posticipata a marzo a Kvitfjell. "Non saranno al via Matteo Marsaglia, Mattia Casse e Patrick Staudacher. Marsaglia è caduto ieri in prova proprio in prossimità dell’arrivo. Si è rimediato una contusione al quadricipte sinistro, ma nonostante bendaggi ed antiinfiammatori dopo la ricognizione abbiamo deciso di lasciarlo a riposo qualche giorno. La libera bormina è sfiancante, può essere pericoloso correre così. Staudi invece ha dei problemi per un’infiammazione inguinale. Questa mattina non stava bene, ha fatto la prova per onor di firma, ma poi abbiamo deciso di escluderlo. Infine Casse quest’anno ha fatto poca discesa, di conseguenza era fra i giovani meno brillanti sulla Stelvio. Cosa mi aspetto dalla gara di domani? Christof Innerhofer ha dimostrato di poter fare una grande gara. Ieri miglior tempo, oggi anche fino alla Carcentina e poi si è alzato. D’altronde voleva risparmiarsi, fai fatica a recuperare se tiri due giorni nelle prove su un pendio del genere. Anche Peter Fill e sopratutto Werner Heel hanno deciso di stare più tranquilli nelle prove. Vediamo, dopo aver dominato le prove in Val Gardena e poi non aver raccolto nulla, per una volta non voglio sbilanciarmi", fa sapere il dt Ravetto. Tuttavia in cuor suo sa di potersi giocare la ‘carta Inner’, che proprio a Bormio trionfò nel 2008. Intanto Christof Innerhofer avrà il numero 3. Quindi Peter Fill 11, Werner Heel 19, Stefan Thanei 25, ottimo 5° oggi in prova, Dominik Paris 31, Siegmar Klotz 32, Hagen Patscheider 28, Silvano Varettoni ed Andy Plank il 49. C’è anche il ‘moldavo’ Mirko Deflorian con il 42. Solo 53 i concorrenti al via: la Stelvio fa proprio paura..