'Bomba' in Austria: salta Giger, ecco Berthold

0
213

Il responsabile del Wundeteam è stato sostituito dopo il flop olimpico

Quella uficializzata sul sito della Österreichischer Skiverband è una vera e propria ‘bomba’ per il Circo Bianco: ‘Toni’ Giger è stato rimosso dalla guida del settore maschile della nazionale austriaca dopo ben undici anni di onorato servizio, in cui ha totalizzato la bellezza di 219 vittorie in Coppa del Mondo, dodici titoli iridati, 6 medaglie d’oro olimpiche e altrettante Coppe del Mondo assolute. Giger ha così pagato a caro prezzo il flop degli uomini austriaci alle recenti Olimpiadi.
Da tempo in Austria si vociferava di una volontà di cambiamento e questa mattina il presidente dell’Osv Schröcksnadel ha presentato il suo successore: Mathias Berthold, quarantaquettrenne del Voralberg, che nelle ultime stagioni ha ottenuto grandi successi alla guida del settore femminile della nazionale tedesca, rivitalizzando un movimento agonizzante e che ora è il faro a livello mondiale. In passato aveva già lavorato quattro anni come allenatore nel settore femminile dell’Austria nelle discipline tecniche e prima ancora aveva guidato il team britannico alle Olimpiadfi di Nagano. Qualcuno magari lo ricorderà anche slalomista in Coppa del Mondo negli anni di Tomba, quando scendeva in pista senza berretto, né occhiali. Il contratto siglato ieri sera durerà fino ai Mondiali del 2013 a Schladming, appuntamento clou per lo sci austriaco, ma lo stesso Schröcksnadel ha auspicato nella conferenza stampa odierna che Berthold guidi il Wunderteam anche nell’avventura olimpica di Sochi. Possibilmente per cancellare lo zero nel medagliere di Whistler.